Fanno saltare l’auto a un parente per impedirle di deporre a un processo

gioia tauro, taurianova, squadra mobile, roma

GIOIA TAURO – Volevano impedire alla parte offesa in un processo di andare a testimoniare. Per questo motivo hanno fatto saltare in aria l’auto di un parente della donna. Personale della Polizia di Stato dei commissariati di Gioia Tauro e Taurianova ha arrestato, in esecuzione di un’ordinanza del gip di Palmi, F.D. (24 anni) e A.L. (26 anni), entrambi di Taurianova, mentre la squadra mobile di Roma ha bloccato F.T. (28 anni), di Gioia Tauro, alloggiato in un camping della capitale.

I tre sono accusati di danneggiamento, detenzione e porto in luogo pubblico di materiale esplodente ed estorsione. Secondo l’accusa sarebbero i responsabili dell’esplosione a gennaio 2016 di un’auto a Gioia Tauro. Gli investigatori sono riusciti ad individuare la vettura utilizzata dagli attentatori per giungere sul luogo del delitto e, successivamente, sia gli esecutori materiali del danneggiamento, indicati in F.D e A.L., che il mandante, F.T.

Ultima modifica: 13 novembre 2017

In questo articolo