Pugliese senza maggioranza, il Pd in aiuto di Sculco grazie al buon cuore di Oliverio

pugliese, pugliese, prossima crotone, partito democratico, pd, sculco, fratelli d'italia, oliverio, via panella, antica kroton

CROTONE – Il re è nudo. L’amministrazione comunale ‘ibrida’ di Crotone ha dovuto fare ricorso ai voti del Pd per fare passare tutti i punti all’ordine del giorno nella seduta di mercoledì 6 dicembre. E’ l’ennesima conferma della debolezza politica della Prossima Crotone, il ‘consorzio’ di partiti, partitini, organismi ed associazioni varie alla guida dell’amministrazione comunale da oltre un anno. Piovono critiche dall’opposizione, che ha abbandonato l’Aula in segno di protesta contro l’inciucio, ma anche dalla componente del Partito democratico contraria all’accordo con la famiglia Sculco in vista delle prossime elezioni politiche.

Fratelli d’Italia

“La stampella offerta dai consiglieri del Pd all’ultimo Consiglio comunale ha evidenziato e svelato retroscena che, per chi si intende, anche un minimo, di politica locale, erano facilmente prevedibili”, si legge in una nota del circolo cittadino ‘Pasquale Senatore’ di Fratelli d’Italia. “Il fatto che una maggioranza sfilacciata, che ha accusato defezioni importanti in termini di apporto politico e di consensi elettorali, è ora costretta a raggiungere il numero legale grazie agli acquisiti cugini di Via Panella rappresenta politicamente caratteri di gravitĂ  estrema”.

Via Panella

Il motivo dell’inciucio, prosegue la nota di Fratelli d’Italia, “non è difficile da individuare: le prossime elezioni politiche devono vedere vincente la Sculco attualmente consigliere regionale, pertanto i voti del Pd di Crotone saranno grasso che cola; di contro le attuali prove di collaborazione in Comune si involveranno in una entrata della pattuglia Pd al governo della cittĂ . Via Roma e Via Panella a braccetto alla conquista di un posto in Parlamento e degli scranni superiori della sala del Consiglio, il tutto – concludee la nota – con la benedizione del presidente della Regione Oliverio”.

Antica Kroton

Ma non tutto il Pd guarda con favore al ‘matrimonio’ con Sculco. Addirittura c’è chi lo prende a pretesto per glorificare le magnifiche sorti e progressive del governatore della Regione, accorso in aiuto dell’amico Enzo solo perchĂ© lo hanno supplicato e, di conseguenza, per non lasciare la cittĂ  allo sbando. Oliverio ha un cuore d’oro e “finalmente l’amministrazione comunale di Crotone apprezza il lavoro portato avanti dal presidente in questi anni, riconoscendogli i meriti dei successi su aeroporto, antica Kroton e sanitĂ ” spiega una nota della federazione provinciale del Pd.

Il governatore

Per i dissidenti dell’accordo “è chiara ormai la richiesta di aiuto e sostegno… La mancanza di maggioranza è confermata da quanto accaduto nella giornata di ieri, dove la minoranza ha garantito il numero legale permettendo lo svolgimento del Consiglio comunale”. Tuttavia “la visita del presidente Oliverio, che assicurerĂ  l’avvio dei lavori di antica Kroton, fa stare tranquilli noi e gli abitanti di Crotone” prosegue la nota di via Panella, ribadendo la fiducia nel governatore a fronte “di un’amministrazione quasi inesistente e impantanata nelle proprie beghe interne, che nel ricercare ogni qual volta una maggioranza, allontana la possibilitĂ  di risolvere le problematiche di Crotone e dei crotonesi”.

Ultima modifica: 7 dicembre 2017

In questo articolo