Sant’Anna, il popolo social rumoreggia: ‘compagnia, tratte, prenotazioni’

Sant'Anna, aeroporto, sacal, de felice

Sacal ha annunciato la ripresa dei voli sul Sant’Anna da martedì 28 novembre. L’annuncio, ufficiale, è arrivato per bocca del suo presidente nel corso dell’audizione davanti alla Commissione regionale Vigilanza. Ma i crotonesi non ci credono ed invocano a gran voce il nome della compagnia aerea che dovrebbe collegare Crotone con Roma, Milano, Bologna e financo Londra. Il timore che si tratti di una beffa, l’ennesima per lo scalo pitagorico, è grande. D’altronde come si fa a non sapere ancora il nome del vettore a poco più di due settimane dalla riapertura?

Il popolo del web rumoreggia. Alla signora Pina di Torino, che aspetta con ansia l’arrivo di Natale per tornare nella sua città, non è sfuggito che il presidente De Felice ha annunciato la riapertura ma “la compagnia non la dice” e paventa “un’altra presa per i fondelli” annunciando che “oggi prenoto, poi voglio vedere” e se è un bluff  “li prendo in giro”; sarà che “adesso arrivano le votazioni e ne vedremo delle belle a Crotone” aggiunge la signora crotonese trapiantata nel capoluogo piemontese.

Anche il cantautore dialettale crotonese Vittorio Rocca, che non ha dormito per l’esclusione dell’Italia dal Mondiale, vorrebbe saperne di più sugli aspetti della riapertura del Sant’Anna ancora ad oggi rimasti in ombra: “Compagnia? Tratte? Prenotazioni?”. Pure la signora Serena si chiede quale sia “la compagnia”, mentre Tonino, che evidentemente ha smesso di credere, taglia corto: “Ancora credete a questo [signore]?”. Seguito da Gaetano che prima di sfoggiare due emoticon con un sorriso strappalacrime scrive: “A me pare ‘na strunzata”.

Ma c’è anche chi nutre speranze, tanto è il desiderio di tornare a volare sui cieli della penisola per evitare ore ed ore di estenuanti e defatiganti viaggi in macchina. “Speriamo” dice Francesco, a cui fa eco Emma (“Speriamo”), mentre Maria Teresa si augura “che sia vero” e Giovanna “che sia la volta buona”. Ed in fondo ci crede pure Anastasia che annuncia “prenoto i biglietti”, anche se la faccina gialla che segue, con occhi, palpebre e bocca chiusi verso il basso, la dice lunga sul suo stato d’animo.

Ma “i biglietti non sono ancora disponibili” taglia corto Annarita, “quindi secondo me non aprirà, è solo l’ennesima presa per il c…”.

Ultima modifica: 14 novembre 2017

In questo articolo