Boom calabrese al Fico di Bologna. Protagonista l’olio dell’alto crotonese

Entra nel vivo la partecipazione della Regione Calabria a Fico Eataly World (Bologna), la prima Fabbrica Italiana Contadina, nel più grande parco agricolo del mondo. Migliaia di visitatori, ogni giorno, affollano con interesse lo stand istituzionale della Regione Calabria, alla scoperta delle eccellenze dell’enogastronomia calabrese, attraverso molteplici attività di promozione e valorizzazione dei prodotti della nostra terra.

Il prossimo week end a cura dell’Arsac, l’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese, è dedicato al re della tavola, l’olio con le due degustazioni (alle 11.30 e alle 16.30) sul tema: “La merenda di una volta con pane, olive e olii Evo di Calabria”. Ci saranno l’olio Alto Crotonese Dop, le cui olive vanno raccolte entro il 31 dicembre di ogni anno, e vanno poi trasportate e conservate in recipienti rigidi fino alla molitura, che avviene due giorni dopo la raccolta, l’olio Lametia Dop, che si produce esclusivamente nei nove comuni della piana di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, che hanno ottenuto l’ambito marchio comunitario. Si ottiene dalla varietà di olivo Carolea presente negli oliveti in misura non inferiore al 90%, l’olio Calabria Igp, la cui denominazione è riservata all’olio extravergine d’oliva ottenuto da olive prodotte nel territorio della Regione Calabria, l’olio Bruzio Dop, che viene prodotto mediante la spremitura di olive sane, raccolte nei territori meridionali della provincia di Cosenza, olive e pani tradizionali calabresi. I divulgatori dell’Arsac saranno a disposizione per ogni tipo di informazione.

Inoltre, è sempre possibile acquistare i prodotti calabresi nel market di Eataly World.

Dal 4 al 7 dicembre continuano gli appuntamenti delle tre “Settimane internazionali di promozione e di degustazione dell’olio extravergine Calabrese”, con i viaggi sensoriali nelle cultivar autoctone calabresi. Produttori, presidenti e rappresentanti di consorzi saranno presenti per parlare delle varie produzioni, e vi saranno tavoli imbanditi per degustare gli olii durante tutta la giornata. L’1 per “L’olio della legalità”, l’incontro è con Domenico Fazzari, presidente delle soc. coop. “Valle del Marro” (ore 9.30). Il 4 alle 15.30, “le vie dell’olio in Calabria. Dop Alto Crotonese – Scopriamolo insieme” con il presidente Pietro Urso. Tonda di Strongoli, Sinopolese e Tombarello: impareggiabili esempi di sensazioni gustative uniche ed originali. Il 5, alle 15.30, “La Calabria in una goccia. La Dolce di Rossano a cura di Cesare del Gruppo Produttori dell’Alto Ionico Cosentino. Il 6 alle 15.30, “La Dop Bruzio, la Grossa di Cassano, la Dolce di Rossano”, sempre a cura di Cesare Renzo. Infine il 7, alle 9.30 “Gli Evo di Collina, degustazioni e utilizzo in cucina a cura di Lucia Talotta dell’associazione Bio Filiera.

Ottima notizia è che visti i riscontri positivi delle visite e delle richieste nello stand istituzionale, dalla struttura commerciale di FICO hanno fatto sapere che presto accanto allo stand, apriranno un punto vendita dei prodotti calabresi.

Ultima modifica: 1 dicembre 2017