Crotone, pari di cuore a Torino. Ma l’Empoli spegne l’entusiasmo



f519a157c17464dbd07e6d4e897ac5e8_169_lUn punto di cuore e orgoglio. Ma che la vittoria in extremis dell’Empoli a Firenze rende amaro. Il Crotone fa pari a Torino ma scivola nuovamente a -5 dai toscani con la missione salvezza che si complica. La squadra di Nicola è stata capace di portarsi a casa un pareggio sofferto e sudato, arrivato al termine di una prova di cuore e carattere, con numerose occasioni concesse ai granata e un cordaz superlativo. Il 4-4-2 di Nicola stavolta non era solido come al solito ma ha concesso spazio per le giocate insistite dei granata, capaci di divorarsi una mezza dozzina di occasioni per sbloccarla. Il Crotone ha retto l’urto grazie alle parate del proprio portiere, che ha continuato a sbarrare la strada anche nella ripresa capitolando soltanto al 66 minuto, quando Belotti ha trasformato il rigore che doveri ha concesso generosamente per la spallata di Ceccherini sullo stesso attaccante. Ma quando sembrava tutto perso il Crotone ha estratto dal cilindro Simy che diventa il protagonista con la zampata che vale il pareggio. Meritato per averlo cercato con tutte le forze ma che viene sminuito dal colpaccio dell’empoli. Sette punti in tre partite ma 5 da recuperarne ancora. La missione continua nonostante tutto.

TORINO: Hart; Zappacosta, Rossettini, Carlao, Barreca; Falque, Valdifiori (76′ Lukic), Baselli (84′ Benassi); Ljajic; Lopez (46′ Boyè), Belotti. A disp: Padelli, Cucchietti, Ajeti, Avelar, Moretti, De Silvestri, Gustafson, De Luca. All. Mihajlovic

CROTONE: Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella (76′ Simy); Rohden (56′ Sampirisi), Barberis, Crisetig, Stoian; Trotta (66′ Nalini), Falcinelli. A disp: Festa, Viscovo, Dussenne, Claiton, Mesbah, Sulijc, Capezzi, Acosty, Kotnik. All. Nicola
Arbitro: Doveri di Roma1
Reti: 66′ Belotti su rigore (T), 81′ Simy (C)
Ammoniti: Rossettini (T), Cordaz (C), Ceccherini (C), Rosi (C), Lukic (T)

Ultima modifica: 10 maggio 2017