Fabiana Giampà campionessa del Mondo Mixed martial arts in Bahrein

Nessuna nel mondo come lei. Fabiana Giampà ci è riuscita, si è laureata campionessa del mondo al quarto campionato mondiale di Mma (mixed martial arts) organizzato dalla Immaf (International mixed martial art federetion) che si è concluso in Bahrein nella difficilissima categoria dei sessantasei chilogrammi. Grandissimo torneo quello disputato dall’atleta allenata nella scuola Olimpia di Crotone, dal maestro Fabio Cusato. Percorso perfetto per Giampà che nei campionati mondiali che si sono appena conclusi non ha sbagliato nulla. Negli incontri disputati ha eliminato le dirette avversarie, non è andata mai in difficoltà anzi ha sempre condotto ogni incontro con personalità e sicurezza. Segno evidente che la preparazione è stata a dir poco perfetta. Si sono dovute inchinare a lei, ed al tricolore che ha sempre messo sulle spalle dopo ogni vittoria, le atlete di ogni parte del mondo che hanno dovuto cedere ai suoi colpi potenti e precisi.

I tanti sacrifici fatti da lei, dal maestro Cusato e da tutti i membri della scuola Olimpia sono stati ripagati ampiamente.

Partita da Crotone lo scorso dieci novembre con tanta voglia di mettersi in mostra, consapevole delle sue potenzialità e della sua ottima preparazione, ha lottato con il piglio giusto e con la sfrontatezza dell’esordiente che non ha niente da perdere. Si è ritrovata a Roma con gli altri compagni dellItalian National team 2017 Figmma (Federazione italiana grappling mixed martial art) e insieme sono partiti alla volta del Bahrein. Il suo mondiale è stato un crescendo continuo di ottime prestazioni fino ad arrivare alla finale contro la rappresentante dell’Irlanda del Nord battuta con la tecnica in un duro match, vinto ai punti. Nei prossimi giorni Giampà tornerà nella sua Crotone da campionessa del mondo, nella palestra Olimpia a riprendere gli allenamenti con il maestro Cusato e con tutti i suoi compagni, che hanno tifato e trepidato da lontano per lei.

Orgoglio italiano, Giampà ha rappresentato al meglio non solo l’Italia, ma anche la Calabria, Crotone e la palestra Olimpia, una valentissima testimone di tutto il movimento della arti marziali che probabilmente adesso verrà tenuto in maggiore considerazione. Si sa i risultati portano visibilità e popolarità, adesso Giampà sarà promotrice di cambiamento in questo ambito sportivo, con la speranza che passato l’entusiasmo della vittoria si possa iniziare a costruire seriamente, perché simili risultati possano diventare un’abitudine.

Ultima modifica: 18 novembre 2017

In questo articolo