Gran Premio Manente 2018, a Crucoli vincono i RittAntico



CRUCOLI – Metti una fresca serata di agosto, un luogo incantevole ed una organizzazione sempre perfetta. Sono stati questi gli ingredienti della settima edizione del Gran Premio Manente. Un contest, quello ideato sette anni fa dalla MarascoComunicazione, originale ed unico in Calabria perché unisce più forme artistiche: dalla musica, al cinema alla recitazione. La manifestazione, ispirata proprio alle passioni del compianto Checco Manente – regista e musicista crotonese scomparso in un incidente stradale nel maggio del 2002 – mette in gara brani musicali e i videoclip realizzati proprio per il Gran Premio. La serata, condotta da Domenico Milani, è filata via senza pause e con diversi ospiti non casuali, ma voluti dalla MarascoComunicazione per evidenziare i talenti calabresi che si sono fatti strada nel mondo dello show biz e non solo. A Manipuglia sono stati presenti Marina Crialesi, Gennaro Calabrese, Aldo Iuliano, Michele D’Ignazio, Gianni Testa.

La serata finale scolta il 25 agosto presso l’incantevole scenario del Santuario della Madonna di Manipuglia (alla quale Manente aveva dedicato una bellissima canzone) ha registrato il trionfo del gruppo musicale campano dei RittAntico al quale è andato il primo premio assoluto per il brano ed il video ‘Suonno’.

Questi i vincitori che hanno ricevuto un’opera creata dal maestro orafo Michele Affidato.

  • Premio Social a Salvatore Braccio e Monica Ruffolo con il videoclip “Non voglio perdermi” di Saverio Caracciolo.
  • Premio Cantautorato: Pompilio Turtoro band.
  • Premio Miglior Brano: Alessandro Santacaterina con ‘La Follia del Museo‘.
  • Premio Miglior Regia: Pier Luigi Sposato con il videoclip “Sorrisi a metà” abbinato a Pompilio Turtoro band
  • Premio Festival dei Festival accesso al Mei: Helėna e Filippo Diego con “Marîe“.
  • Primo premio assoluto: RittAntico con il videoclip “Suonno” per la regia di Valentino Manganelli.

Ultima modifica: 26 agosto 2018