Jobs act, respinto il referendum sull’articolo 18

La Corte costituzionale ha bocciato ilreferendum sull’art. 18 promosso dalla Cgil. La decisione al termine della camera di consiglio, che ha dichiarato inammissibile il quesito che proponeva la cancellazione delle norme del Jobs act in materia di licenziamenti illegittimi che prevedono il pagamento di un indennizzo invece del reintegro sul posto di lavoro.

Ultima modifica: 7 maggio 2017