Juventus-Crotone, Nicola: siamo come Rango, tutti ci davano per spacciati ed invece…



“Siamo come Rango, il personaggio di un cartone animato che tutti davano per incapace e spacciato, e che poi invece mostra la sua spavalderia ed ha la sua rivincita”. Passa dalla filosofia di sette giorni fa ai cartoni animati di oggi Davide Nicola per presentare la sfida alla Juventus. Usa un bislacco camaleonte personaggio di un film premio Oscar per l’animazione nel 2011, per caricare l’ambiente, per dire che nessuno parte sconfitto. E’ consapevole il tecnico del Crotone che quella con la Juventus √® ¬†una gara fondamentale per la salvezza, da affrontare con la “sana follia” di chi non ha nulla da perdere: “Ho visto i ragazzi molto concentrati nella settimana di allenamenti. Sappiamo che andiamo a confrontarci con avversari che hanno raggiunto tutte le finali e siamo gratificati di poter giocare proprio contro di loro per il nostro obiettivo”.

Rango, personaggio dei cartoon
Rango, personaggio dei cartoon

Il Crotone √® in forma. Lo sa Massimiliano Allegri che dopo aver vinto la Coppa Italia ha subito parlato di “dover affrontare un’altra finale contro il Crotone”: “La Juventus – dice Nicola a proposito – se ha vinto cos√¨ tanto √® perch√© tratta tutti con lo stesso tipo di attenzione e fame. Dobbiamo cercare di esser piccoli chimici, miscelare le giuste qualit√† per essere ¬†competitivi sapendo che la loro qualit√† pu√≤ costringerci a errori. Noi ci concentriamo su quello che abbiamo provato e quello che dobbiamo fare. Andiamo a giocarcela consapevoli d aver fatto un percorso che ci ha permesso di avere delle chance incredibili”.
Ed a questo proposito Nicola sottolinea la crescita del suo Crotone che tutti davano per spacciato ed invece va a giocarsi la salvezza nel pi√Ļ bel stadio d’Italia. “All’inizio sembravamo dei neopatentati ai quali la macchina si spegneva. Adesso abbiamo acquisito pi√Ļ qualit√†, abbiamo imparato tanto e siamo anche capaci di fare parcheggi complicati o andare a tutta velocit√† in autostrada. Abbiamo creduto solo nel lavoro e siamo diventati come Rango che sembrava ormai sconfitto e invece ha messo fuori il carattere”.
Al Crotone sono tutti arruolabili (tranne Stoian ancora in ospedale). In forse per partire da titolare l’attaccante Trotta. “Giochiamo contro i migliori al Mondo e vogliamo poter dire che non siamo spacciati” conclude Nicola.

Ultima modifica: 19 May 2017

In questo articolo