Musica, trionfale il ritorno di Sergio Cammariere nella sua Calabria


diamante, cirella antica, fatti di musica 2018, ruggero pegna, amedeo ariano, luca bulgarelli, bruno marcozzi, daniele tittarelli, tutto quello che un uomo

DIAMANTE (COSENZA) – Serata indimenticabile nel Teatro dei ruderi di Cirella Antica a Diamante con il concerto di Sergio Cammariere e la sua band, ottavo appuntamento di Fatti di Musica 2018, la trentaduesima edizione del Festival del live d’autore ideato e diretto da Ruggero Pegna. Cammariere ha stregato i suoi fan arrivati da tutta la regione e molti turisti in vacanza sul l’alto tirreno calabrese. Il ritorno nella sua Calabria è stato un autentico trionfo. Applauditissimo sin dall’entrata in scena, ogni suo brano è stato seguito da cori e ovazioni, fino ad una interminabile standing ovation conclusiva, con i fan scatenati fin sotto al palcoscenico. E’ stato impossibile chiudere il concerto secondo la scaletta prevista. Dopo i bis di rito, i fan lo hanno costretto ad ulteriori brani fuori programma.

Accompagnato dai suoi storici musicisti: Amedeo Ariano, batteria, Luca Bulgarelli, contrabbasso, Bruno Marcozzi, percussioni, Daniele Tittarelli, sax, nonostante l’afa soffocante della serata che lo costretto anche a cambi d’abito, Sergio Cammariere ha offerto con generosità e disponibilità, ma soprattutto col cuore, una performance eccezionale, spaziando nella sua ricca discografia, amata anche all’estero. Apprezzate le tante originali incursioni ed entusiasmanti improvvisazioni tra pop e jazz, grazie anche alla sua abilità di grande pianista, come ben sa chi lo segue sin dagli esordi ed ha avuto modo di ascoltare il suo ultimo album “solo piano”, che anticipa l’uscita a breve di una nuova raccolta di inediti. Immancabile, in conclusione, l’intramontabile hit sanremese “Tutto quello che un uomo”, eseguito insieme al numerosissimo pubblico che ha gremito il teatro.

Ultima modifica: 12 agosto 2018

In questo articolo