Categorie

Nessun intervento da 4 anni, battistero bizantino allagato

DSC_1124

Il battistero di Santa Severina allegato

SANTA SEVERINA – Il battistero bizantino di Santa Severina, il monumento più prezioso della provincia di Crotone dopo la colonna dorica del tempio di Hera Lacinia, è in pericolo. Come accade ormai da tempo l’antico battistero – che risale all’VIII-IX secolo d.C. – si allaga ad ogni minima pioggia. Venerdì 25 novembre (come si vede nel video girato da Pino Barone) è accaduto ancora una volta in modo più grave rispetto al solito vista anche l’intensità della pioggia caduta su Santa Severina. L’acqua è arrivata fino alle basi di alcune delle otto colonne che sostengono la struttura a croce greca del battistero.

Il Crotonese aveva già documentato la vicenda nel 2012, ma rispetto ad allora nulla è cambiato. In quattro anni non c’è stato alcun intervento per mitigare le infiltrazioni di acqua che, si badi bene, non provengono dal tetto dell’antica struttura, ma da portale che chiude il battistero. Chiusura che, nonostante le tante richieste fatte, non è mai stata cambiata dagli anni 50. Non è stato neppure realizzato un foro di scolo che permetterebbe, quanto meno, all’acqua di fuoriscire. Intanto l’umidità causata dalle infiltrazioni di acqua continua a fare crescere i funghi sulle antiche pareti del battistero.

26 novembre 2016

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.