Cai Service
Elezioni, il Pd di Strongoli candida Eugenia Perri

Strongoli - Finalmente il Partito democratico è arrivato a una proposta di candidatura a sindaco alle prossime elezioni amministrative. Proposta che verrà sottoposta a tutte le altre forze politiche del centrosinistra.
Sabato 8 marzo il rappresentante del Pd provinciale Giuseppe Corigliano, insieme al coordinatore cittadino del Pd di Strongoli, Michele Laurenzano hanno svolto una serie di consultazioni con tutti i membri del direttivo provvisorio del partito. Domenica 9 marzo Laurenzano ha rese note a tutti gli altri componenti del coordinamento i risultati delle consultazioni affermando che la persona più appoggiata è risultata essere Eugenia Perri.
Dopo la dichiarazione di Laurenzano, però, c’è stata un’altra discussione ed è per questo che si è deciso di andare al voto segreto al termine del quale il nome di Eugenia Perri è risultato quello preferito dalla maggioranza del direttivo,: 6 preferenze sono andate alla Perri e 4 a Eugenia Garritani.
L’unico a non votare è stato il coordinatore Laurenzano che ha dichiarato di non voler prendere posizioni quale garante del partito.
Mentre il Pd ha finalmente preso una decisione, non scorre buon sangue tra le forze politiche della Sinistra Arcobaleno. Infatti, Caterina Dima con un comunicato stampa, ha reso noto che nel direttivo del Pdci di giovedì 6 marzo, il gruppo dirigente composto da nove persone ha votato ad unanimità il distacco per le amministrative dai partiti della Confederazione che portano avanti una battaglia che rischia di portare all’isolamento l’Arcobaleno.
Le motivazioni di questa distacco derivano dalla conclusione che “le decisioni del Pd non ci competono - spiega Dima - il nostro senso di responsabilità ci impone uno sforzo, anche se non ci sono i consensi di tutti, per portare a termine la formazione del centrosinistra e chiediamo anche agli altri partiti che lo compongono lo stesso sforzo”.

1900-01-01 00:00:00