Risotto asparagi e speck

Risotto-Asparagi-e-Speck
Print Recipe
Risotto asparagi e speck
Risotto-Asparagi-e-Speck
Piatto Primo piatto
Cucina Italian
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
4 persone
Piatto Primo piatto
Cucina Italian
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
4 persone
Risotto-Asparagi-e-Speck
Istruzioni
  1. Per realizzare il risotto asparagi e speck iniziate preparando un brodo vegetale leggero seguendo la nostra ricetta e avendo cura di salarlo al punto giusto per non dover aggiungere sale in più durante la cottura del riso.
  2. Ora passate alla pulizia degli asparagi: eliminate la parte finale più dura e chiara, tagliate via le punte e dividetele a metà nel senso della lunghezza e tenetele da parte , quindi riducete gli asparagi a piccole rondelle .
  3. Mondate la cipolla e tritatela al coltello. Scaldate l’olio di oliva in un tegame, unite la cipolla tritata e lasciatela appassire a fuoco moderato per almeno 5 minuti. A questo punto versate il riso (6), e fatelo tostare per qualche minuto o finché non risulterà trasparente.
  4. Ora unite gli asparagi a rondelle e proseguite la cottura aggiungendo il brodo vegetale caldo un mestolo alla volta fino a quando il riso non sarà cotto; in totale ci vorranno circa 18 minuti. Mentre il riso cuoce, tagliate a piccole listarelle lo speck.
  5. Saltate lo speck in padella con un filo di olio per qualche minuto, finché non sarà croccante e tenetelo da parte. In un'altra padella saltate con un filo d'olio le punte degli asparagi fino a dorarle leggermente e tenete da parte anche quest’ultime. Nel frattempo il riso sarà giunto a cottura, spegnete il fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato e il burro tagliato a pezzetti.
  6. Mescolate per insaporire e aggiungete solo una parte dello speck , pepate e aggiustate di sale, se necessario, mescolate e distribuite il risotto agli asparagi e speck nei piatti di portata; guarnite con altre listarelle di speck e le punte degli asparagi prima di servirlo ben caldo!

Ultima modifica: 22 febbraio 2018

In questo articolo