Salviamo la bellezza, Scifo muore: appello ai cittadini

“Salviamo la bellezza: Scifo muore”. Dalla pagina facebook ‘Capo Colonna – Area archeologica’ è partito l’appello per la difesa di uno dei tratti di costa più belli e suggestivi di Crotone, un’oasi naturalistica, ambientale ed archeologica minacciata dalla costruzione di un mega villaggio turistico spacciato come campeggio o, alla bisogna, come agriturismo, le uniche strutture consentite dal piano regolatore vigente.

L’appello è indirizzato al ministro dei beni culturali Dario Franceschini, fino ad oggi sordo a qualsiasi richiesta di intervento da parte del fronte che si batte per evitare lo scempio del sito. Il ministro nicchia e l’unico modo per stanarlo sembra quello di inondarlo di email, tutte con lo stesso messaggio (“Salviamo la bellezza: Scifo muore”) seguito dalla firma di ciascuno.

L’invito a sollecitare l’intervento del ministro è rivolto a tutti, non solo ai crotonesi, poiché punta Scifo, una delle perle più belle del tormentato promontorio di Capo Colonna, a due passi dal parco e dal museo archeologici, è, appunto, patrimonio di tutti. Aderire è semplice, basta un clic per inviare il messaggio ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica, oppure, meglio ancora, contemporaneamente a tutti.

Prendete nota: ministro.segreteria@beniculturali.it, gabinetto@beniculturali.it, dg-abap@beniculturali.it, sg@beniculturali.it. L’iniziativa fa capo alle associazioni ‘Sette Soli’ e ‘Gettini di Vitalba’. Per ulteriori informazioni consultare le pagine facebook ‘Capo Colonna – Area archeologica’ e ‘Piazza Villaroja’.

 

Ultima modifica: 7 maggio 2017