Trovato sotto il corpo di Antonella un portachiavi che apparterrebbe a Fuscaldo



Emergono nuovi dettagli che vanno ad aggravare la posizione di Salvatore Fuscaldo, il 50enne di Cirò Marina accusato dell’omicidio di Antonella Lettieri, assassinata lo scorso 8 marzo nella sua abitazione. A rivelare un dettaglio di non poco conto è stata la trasmissione televisiva della Rai ‘Chi l’ha visto?’ che parla di un portachiavi con il simbolo di una associazione di caccia trovato dai carabinieri sotto il corpo di Antonella Lettieri, quando la mattina seguente al delitto hanno effettuato i primi sopralluoghi nella casa del delitto.

fuscaldo1 Al portachiavi è attaccata un’unica chiave, che apre la seconda entrata, quelle della porta posteriore, dell’abitazione di Antonella. Secondo gli inquirenti il portachiavi, che non è stato riconosciuto dai parenti e dagli amici della vittima, apparterrebbe a Salvatore Fuscaldo che, sul parabrezza della propria Alfa 156, ha un adesivo con la stessa effigie.

Ultima modifica: 7 maggio 2017

In questo articolo