Il Crotone parte per Genova, Vrenna: ora dare continuità all’aeroporto | VIDEO

volo inaugurale dall'aeroporto di Crotone

CROTONE – E’ stato un charter di Poste Italiane a sostituire l’aereo della Flyservus che doveva portare la squadra dell’Fc Crotone a Genova per la gara di Coppa Italia. Il velivolo della Flyservus – compagnia che dall’8 gennaio collegherà Crotone con Milano, Roma, Bologna e Londra – non ha potuto decollare dall’aeroporto estone di Tallin per raggiungere Crotone a causa di una forte nevicata sulla cittadina dell’Est Europa. Per questo la partenza del Crotone è slittata di circa tre ore.

I calciatori ed il resto dello staff al seguito della squadra sono quindi rientrati a Crotone e dopo aver pranzato sono tornati all’aeroporto intorno alle 12.30 quando è atterrato, dopo oltre un anno, un turboelica di Poste Italiane proveniente da Bari.  Si è svolta anche la cerimonia del bagno dell’angelo riservata al primo aereo in un aeroporto appena aperto.

Veloci le operazioni di imbarco alle quali ha presenziato anche il presidente dell’Fc Crotone Gianni Vrenna che, però, non è partito alla volta di Genova: “Oggi abbiamo fatto il primo volo da Crotone dopo quasi un anno grazie alla tenacia di tutti per combattere per la riapertura dell’aeroporto – ha detto Gianni Vrenna -. Speriamo che sia il primo ci una lunga serie che si dia continuità al funzionamento di questo scalo a prescindere dalla squadra, ma per la città. Mi auguro che anche la città diventi di Serie A per le infrastrutture affinché si possa puntare soprattutto sul turismo. L’Fc Crotone è da sempre stato vicino a queste battaglie non per un discorso egoistico ma per tutto il territorio”.

Ultima modifica: 1 dicembre 2017

In questo articolo