/ Provincia

Provincia | 03 gennaio 2022, 14:02

Chiesa, Cotronei piange la morte di don Salvatore Falbo

Chiesa, Cotronei piange la morte di don Salvatore Falbo

COTRONEI – In questi giorni di festa Cotronei ha perso uno dei suoi figli più illustri. Il primo giorno dell’anno è morto a Roma don Salvatore Falbo, parroco ad Albano Laziale, per anni nelle segreterie papali di Città del Vaticano. Se n’è andato senza clamori all’età di 78 anni, senza poter organizzare, com’era nelle sue intenzioni, la cerimonia per i suoi 50 di sacerdozio nella sua Cotronei. La sua scomparsa ha suscitato molta commozione nel suo paese natale, dove abitano i parenti e dove il sacerdote amava tornare ogni estate. Ha tracciato un suo ricordo l’ex sindaco della cittadina, Pietro Secreti, legato da profondo sentimento di amicizia con don Falbo.

 

"E’ venuto a mancare uno dei figli più amati e stimati di Cotronei. Il sacerdote che fu segretario dei Papi e che poi chiese di fare il sacerdote nella zona di Castel Gandolfo" scrive Secreti. "Da lui ogni anno in Sila si assisteva ad una sorta di pellegrinaggio. E don Salvatore aveva per tutti parole di fede e di conforto. Su Cotronei voleva sempre essere informato, e Cotronei era un suo pensiero costante anche nei momenti di preghiera".

 

Officiati dal cardinale Semeraro e da circa cinquanta prelati, i funerali di don Salvatore Falbo si sono tenuti lunedì 3 gennaio nella basilica cattedrale di Albano Laziale. Per onorarne la memoria, domenica 9 gennaio, alle ore 10.30, sarà celebrata una messa in suffragio nella chiesa di San Nicola Vescovo a Cotronei.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati