/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 06 aprile 2022, 12:41

Uno sguardo al passato ricordando il Premio Crotone e Pasolini

Iniziative del Comune per i 70 anni della manifestazione che diede lustro culturale alla città negli anni 50 e per i 100 anni dell'intellettuale che di quel premio fu uno dei protagonisti

La giuria del premio Crotone: si riconoscono tra gli altri Repaci, Ungaretti e Bosco

La giuria del premio Crotone: si riconoscono tra gli altri Repaci, Ungaretti e Bosco

L’Amministrazione Comunale di Crotone ha presentato le iniziative per celebrare i 70 anni del Premio Crotone e il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini. Alla Casa della Cultura l’assessore alla Cultura Rachele Via e l’assessore allo Spettacolo Gianni Pitingolo hanno annunciato le manifestazioni che puntano a valorizzare uno dei più alti e illuminati momenti della vita intellettuale cittadina, ricordando un Premio che ha dato lustro alla città per anni portandovi alcuni tra i nomi più illustri della letteratura italiana, quali Moravia, Ungaretti, Gadda, Repaci, Villari, Sciascia e Pasolini stesso, facendo di Crotone una protagonista indiscussa del fervido panorama culturale italiano degli anni ‘50 e ‘60 e per celebrare uno dei più grandi intellettuali italiani, Pier Paolo Pasolini, protagonista, tra l’altro, di una delle edizioni del premio, ha promosso una serie di iniziative che si snoderanno da aprile a dicembre.

Dall’8 aprile 2022, in occasione dei settant’anni dalla sua Istituzione (4 aprile 1952), l’Amministrazione propone un’esposizione di materiale inedito d’archivio che apre il sipario su uno dei momenti più alti della vita culturale della città. Atti, documenti autografi, giornali, fotografie e un audio originale dell’ultima edizione del Premio, tenutasi nell’aprile del 1963, per riscoprire la manifestazione che ha reso Crotone palcoscenico privilegiato della cultura intellettuale italiana. Uno sguardo attento legato al passato della grande tradizione culturale crotonese, un oggi fatto di ricerca minuziosa, un domani basato sulla cultura come elemento di crescita e di sviluppo. 

Un lavoro minuzioso di ricerca e ricostruzione dei materiali, patrimonio dell’Archivio Storico del Comune, a cura dai funzionari dell’Ufficio Cultura Valeria Cassano e Carmen Messinetti e Antonio Siclari. Il lavoro di recupero e montaggio audio è stato curato da Giampiero Leto mentre Antonello Scerra ha realizzato video e clip. All’interno del percorso espositivo, una pregevole mostra fotografica sul Premio Crotone curata da Gaetano Leonardi e Christian Palmieri. Realizzata anche una sezione con le opere di Pier Paolo Pasolini.

Il viaggio prosegue con il “Maggio dei libri” (Campagna CEPELL) in collaborazione con gli aderenti al Patto locale per la Lettura. Una serie di appuntamenti, presentazione di libri, incontri e dibattiti quali occasione di riflessione e approfondimento letterario sui temi pasoliniani e sui romanzi e gli autori del Premio Crotone. Tra luglio ed agosto è prevista una rassegna cinematografica e mostra fotografica dedicata alla filmografia di Pasolini e al Premio Crotone. Prevista anche una serata con la partecipazione di Margherita Caruso, la “Maria” del Vangelo Secondo Matteo, con una mostra fotografica del set. Infine, novembre e dicembre sono previste ulteriori iniziative collaterali in collaborazione con gli istituti scolatici cittadini per l’approfondimento della produzione letterarie correlata al Premio.

Nell’ambito del Patto della Cultura l’amministrazione si è aperta anche al territorio provinciale. Il 9 aprile a Cutro, inoltre, a cura dell’associazione Calanchi del Marchesato, come è stato illustrato dall’avv. Domenico Colosimo, in occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini la visita ai calanchi, tanto amati dal maestro, con la proposta di performance estratte della sua opera poliedrica di poeta, romanziere, regista e saggista. Teatro, musica e reading si alterneranno in un percorso lungo un chilometro, tra panorami mozzafiato, biancane e colline che scivolano verso il mare, le stesse colline che Pasolini definí "dune immaginate da Kafka". All'iniziativa, ideata dallo scrittore Marco Ciconte parteciperanno: Davide De Luca, Pino Fabiano, Marco Ciconte, Domenico Colosimo, Giuliano Carella, Marianna Lorenzano e Maria Teresa Di Napoli che interpreteranno alcuni brani estratti dall'immensa opera dello scrittore. L'evento prevederà inoltre una performance musicale, che vedrà la presenza di musicisti e cantanti locali: Marzia Ruggieri - voce, Domenico Manico - chitarra, Ciccio Ierardi - chitarra, Massimo Scaramuzzino - voce, Antonio Olivo - chitarra, Domenico Ierardi - fisarmonica. Con la partecipazione di Sasà Megna e Francesco Turrà.

I primi appuntamenti dunque: inaugurazione della Mostra sui 70 anni del premio Crotone, 8 aprile 2022 alle ore 17.00 presso la Casa della Cultura. “Sulle dune di Pasolini” 9 aprile 2022 ore 15.00, via Micarelli (Cutro)

Su il Crotonese in edicola dall'8 aprile un ampio servizio sul premio Crotone con la pubblicazione di alcuni documenti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati