/ Cronaca

Cronaca | 30 aprile 2022, 14:50

Murales ai 300 alloggi, per i consiglieri di Voce inizia la rigenerazione del rione

Napoli, murales di Jorit a San Giovanni a Teduccio

Napoli, murales di Jorit a San Giovanni a Teduccio

"L’idea di colorare i nostri quartieri, con il percorso che l’amministrazione ha intrapreso, non è solo una forma di riqualificazione e rigenerazione urbana ma un chiaro e forte segnale di cambiamento". Dopo le critiche gli apprezzamenti, anche se non proprio disinteressati visto che arrivano da un gruppo di consiglieri di maggioranza.

Paolo Acri, Santo Facino, Ginetta Tallarico, Domenico Lo Guarro e Paola Liguori plaudono all'iniziativa dell'amministrazione comunale di affidare ad un grande artista della street art la realizzazione di un murales di Rino Gaetano sulla facciata di un condominio nel rione 300 alloggi: "La presenza di Jorit a Crotone - scrivono - rappresenta un grande avvenimento culturale per la nostra città. Uno dei più grandi artisti contemporanei, conosciuto ed apprezzato  a livello mondiale, realizzerà una sua opera nel quartiere 300 alloggi. Non possiamo che essere soddisfatti e sostenere questa proposta dell’amministrazione che proietta la nostra città all’attenzione nazionale ed internazionale. Il fatto poi che Jorit realizzerà il volto del nostro amato Rino Gaetano - aggiungono i cinque consiglieri comunali - assume una valenza ancora più significativa per la nostra città".

Acri, Facino, Tallarico, Lo Guarro e Liguori esprimono gratitudine "anche alla famiglia Gaetano che con grande sensibilità è stata vicina alla scelta dell’Ente. Il legame tra Rino e la nostra città, grazie a loro, non si è mai interrotto. E pongono l'accento sull'aspetto rigenerante che l'opera può avere sul quartiere, uno dei più problematici della città sotto il profilo economico e sociale: "L’esperienza di altri contesti è indicativa in questo senso, la street art ridà vigore alle periferie. Il volto di Rino, l’arte di Jorit, questa iniziativa artistica - concludono - vogliono fare sentire la presenza dell’istituzione nel quartiere, trasmettere un messaggio di unità".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati