/ Regione & oltre

Regione & oltre | 05 luglio 2022, 16:20

Csm, Area democratica sollecita l'avvio di una pratica a tutela dei magistrati calabresi

Csm, Area democratica sollecita l'avvio di una pratica a tutela dei magistrati calabresi

Aprire una pratica a tutela dei magistrati operanti nei distretti di Reggio Calabria e Catanzaro. E' la richiesta avanzata al Consiglio superiore della magistratura dal gruppo dei togati di Area democratica per la giustizia, che denunciano la "delegittimazione" dei magistrati calabresi.

"Letto il comunicato diffuso dalle Camere penali della Regione Calabria in data 1 luglio 2022; premesso che deve sempre essere riconosciuta la legittimità dell’esercizio del diritto di critica nei confronti dell’attività giurisdizionale", i togati di Area  - Giuseppe Cascini, Elisabetta Chinaglia, Alessandra Dal Moro, Mario Suriano, Ciccio Zaccaro - osservano come "nel caso di specie, in luogo di critiche puntuali e argomentate relative a specifiche attività processuali o a specifici provvedimenti organizzativi, si assista a una denigrazione generica e generalizzata dell’intera attività giurisdizionale penale svolta da tutti i magistrati operanti nei distretti calabresi, con il risultato di determinare presso la pubblica opinione una delegittimazione diffusa e indiscriminata della funzione giudiziaria, tra l’altro in distretti già interessati da pervasive forme di criminalità organizzata e da disagi socio economici".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati