Sport - 15 luglio 2022, 18:30

Calcio, Pippo Inzaghi riparte dalla Reggina: "Qui c'è un entusiasmo straordinario"

Calcio, Pippo Inzaghi riparte dalla Reggina: "Qui c'è un entusiasmo straordinario"

REGGIO CALABRIA - “Avevo già avuto modo di apprezzare l’affetto di Reggio nei miei confronti quando ci sono venuto da avversario, ma quanto i reggini mi stanno dimostrando adesso è davvero straordinario”. Sono parole di Filippo Inzaghi. oggi pomeriggio nel corso della conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore della Reggina. “Peraltro proprio in una gara della Nazionale al Granillo ho superato il numero di gol di Paolo Rossi”. Sorprendendo tutti, soprattutto gli stessi tifosi, la dirigenza, insediatasi da appena un mese, con un blitz si è accaparrata il campione del mondo, con un contratto triennale: “Continua il nostro obiettivo di sognare e di costruire una  squadra che giochi bene”, hanno affermato il patron della società amaranto, Felice Saladini, e il presidente, Marcello Cardona.

“Ero estremamente deluso umanamente (si riferisce a quanto accaduto nella stagione appena conclusa alla guida del Brescia, nda), e ritengo che gli allenatori debbano essere maggiormente rispettati, ed avevo deciso di prendermi una pausa, ma dai dirigenti amaranto mi sono sentito voluto e sicuro di poter lavorare serenamente. Così, d’accordo con la mia famiglia, mi sono convinto ad accettare, e sono felice di essere qui, pur consapevole delle difficoltà che ci sono e che renderanno più duro soprattutto l’inizio, e per questo chiedo ai tifosi di avere pazienza. L’obiettivo è quello di avere una squadra coraggiosa, intraprendente, formata da giocatori che devono avere lo spirito della gente di Reggio”. Inzaghi ha ritrovato Menez, che ha disputato la sua stagione migliore nel Milan da lui allenato realizzando 16 reti: “Non guardo al singolo, tutti devono partecipare al bene della squadra”. Inzaghi, 49 anni, ha iniziato la carriera di allenatore nelle giovanili del Milan, che ha guidato in serie A nella stagione 2014/15, poi due anni a Venezia in C e B, di nuovo in A col Bologna (sostituito), quindi due stagioni a Benevento in B e in A e lo scorso anno in B a Brescia, esonerato a sette giornate dalla fine.

Ti potrebbero interessare anche:

SU