Cronaca - 06 agosto 2022, 12:46

Aeroporto Crotone: il Comune chiede un volo giornaliero per Roma finanziato con gli oneri di servizio

Aeroporto Crotone: il Comune chiede un volo giornaliero per Roma finanziato con gli oneri di servizio

Un collegamento aereo giornaliero con Roma almeno per tre anni, possibilmente per quattro. E' quanto sosterrà il Comune di Crotone alla conferenza dei servizi, in programma per lunedì 8 agosto, convocata dalla Regione Calabria, insieme a Sacal, Enac e ministero dei Trasporti, per stabilire i criteri in base ai quali saranno impiegati i 13 milioni di euro di finanziamento statale provenienti dall'imposizione degli oneri di servizio sull'aeroporto di Crotone. In sostanza i 9 milioni di euro stanziati dall'ex ministro dei Trasporti Toninelli che si aggiungono ad altri 4 residuati da precedenti oneri di servizio mai utilizzati.

"Stiamo spingendo - spiega l’assessore comunale Luca Bossi, delegato dal sindaco Voce alla conferenza dei servizi dell'8 agosto - per vedere realizzato l’obiettivo fondamentale per cui nascono gli oneri di servizio pubblico, e cioè la continuità aerea territoriale massimizzando la durata della tratta per noi fondamentale, Roma Fiumicino, che ci collega al resto del mondo e rappresenta uno degli elementi per uscire dal nostro isolamento infrastrutturale. Quindi 7 giorni su 7 per 3 anni con opzione per il quarto anno. Il che consentirà inoltre al territorio e a Sacal di costruire insieme, intorno alla continuità dell’aeroporto, altre tratte ad esempio con vettori low cost. Avere un hub strategico come Roma Fiumicino è fondamentale per il rilancio del nostro aeroporto".

Va da sè che la proposta scaturita dalla conferenza dei servizi dovrà poi essere sottoposta alla commissione europea e quindi confluire in un  bando di gara finalizzato a reperire le compagnie aeree disponibili ad effettuare i collegamenti tra Crotone e Roma. Giova ricordare che una precedente gara, con la quale erano state messe a bando tre nuove rotte (Roma, Torino e Venezia) andò deserta.

La proposta ha trovato comunque piena condivisione nel corso del Consiglio comunale di venerdì 5 agosto allorquando l’assessore Bossi, rispondendo ad una interrogazione del consigliere Devona, ha esplicitato i punti sui quali l’amministrazione intende muoversi per il rilancio della struttura aeroportuale.

Ti potrebbero interessare anche:

SU