/ Sport

Sport | 04 settembre 2022, 22:29

Serie C, esordio da urlo per il Crotone: poker a Messina e ottimo impatto con il campionato

Serie C, esordio da urlo per il Crotone: poker a Messina e ottimo impatto con il campionato

Se il buongiorno si vede dal mattino, il Crotone promette una buona navigazione. L'impatto con la serie C è di quelli promettenti e consegna un poker di qualità e personalità nella tana di un Messina volenteroso ma giovane e ingenuo. Il Crotone di Lerda (in tribuna per una squalifica pendente dalla scorso torneo) dimostra di avere soluzioni e autorevolezza, ma evidentemente ancora lacune da perfezionare, come dimostrano le due reti subite ed altre situazioni di potenziale rischio. 

Ma la forza con cui ha ribaltato un match che aveva preso una cattiva piega testimonia la mentalità di un gruppo che pare essersi immediatamente calato nella nuova dimensione. La partita entra subito nel vivo e vede subito il Crotone intenzionato a dettare legge: l'occasione arriva a metà del primo tempo, quando Chiricò si presenta sul dischetto calciando però malamente il primo rigore stagionale. Il Messina ringrazia e alla mezzora esatta passa con Marino. Il Crotone però non ci sta e mette subito le cose a posto con lo stesso Chiricò, che si perdonare l'errore dagli undici metri. Al tramonto del primo tempo arriva il sorpasso firmato da Kargbo, capitalizzando la superiorità dei rossoblù. Nella prima parte del secondo tempo il Crotone sigilla e suggella il primo strapotere dapprima realizzando il tris con Tribuzzi, e poi chiudendo i conti con l'incornata di Awua (entrato ad inizio secondo tempo al posto di Giannotti) che spegne ogni possibile velleità dei peloritani. La squadra di Auteri però mostra orgoglio e prova a rientrare in partita con l'acuto di Konate, ma è troppo tardi per pensare di mettere paura ad un Crotone che controlla il finale di gara e porta a casa un successo che apre col sorriso la nuova stagione.

MESSINA 2
CROTONE 4

MARCATORI: 31' Marino, 33' rig. Chiricò, 45'+4 Kargbo, 48' Tribuzzi, 53' Awua, 66' Konate

MESSINA (3-4-3): Daga; Angileri, Trasciani, Filì; Konate, Marino (63' Fiorani), Fofana, Versienti (77' Piazza); Grillo (63' Napoletano), Balde (87' Zuppel), Catania (46' Curiale). A disp.: Lewandowski, Camilleri, Berto, Ferrini, Nicosia, Fazzi. All. Auteri.

CROTONE (4-3-3): Branduani; Calapai, Golemic, Cuomo, Giron; Giannotti (46' Awua), Petriccione, Tribuzzi (58' Vitale); Chiricò (73' Pannitteri), Gomez, Kargbo (73' Panico). A disp.: Dini, Gattuso, Bove, Papini, Crialese, Filosa, Rojas, Tumminello, Bernardotto, Cantisani. All. Nardecchia (Lerda squalificato).

ARBITRO: Pascarella di Nocera Inferiore (Lencioni-Toce).

NOTE: ammoniti mister Auteri, Versienti, Golemic, Awua. Al 27' Chiricò (Cro) calcia alto un rigore. Spettatori circa 2.500.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati