/ Sport

Sport | 24 settembre 2022, 22:24

Serie C, il Crotone raggiunto nel finale dal Potenza: tante occasioni sprecate prima della beffa

Serie C, il Crotone raggiunto nel finale dal Potenza: tante occasioni sprecate prima della beffa

Il pokerissimo sfuma a tre minuti dal novantesimo, con la beffa che interrompe la serie di vittorie consecutive che il Crotone aveva pregustato anche nel quinto appuntamento del torneo, nella tana di un Potenza che acciuffa il pari per i capelli e blocca la corsa del Crotone, raggiunto nuovamente al comando dal Catanzaro, vittorioso in scioltezza contro il Messina. L'1-0 costruito dalla prodezza di Gomez nella prima frazione, stavolta non ha prodotto il massimo risultato, perchè gli errori sottoporta dei rossoblù hanno tenuto ancora una volta il risultato in bilico, ma in questa circostanza il minimo vantaggio non ha trovato l'approdo auspicato dopo quelli con Pescara e Monterosi. Poco male, anche se la lezione insegna ancora una volta che la superiorità e le azioni meritano di essere capitalizzate, per evitare beffe come quella avvenuta a Potenza.

Golemico e Kargbo assenti, al loro posto Bove affianca Cuomo al centro della difesa mentre Vitale rileva l'africano, anche se a coprire le zolle è in realtà Tribuzzi, mentre il campano si piazza in mezzo al campo. Il Crotone mostra subito una chiara superiorità, nonostante il terreno in erba sintetica che penalizza in parte i rossoblù calabresi, non abituati a questo tipo di superficie. La spinta dei rossoblù produce nella seconda parte del primo tempo il vantaggio realizzato da Gomez, alla prima rete ufficiale, bravo a capitalizzare la sponda di petto di Vitale dal limite. L'attaccante di origini argentine avrebbe pochi minuti dopo la chance del raddoppio, ma la palla arpionata dopo il succulento assist di Petriccione viene spedita malamente in curva a pochi metri dal bingo.

Nel secondo tempo il Crotone prova a tenere sempre il comando delle operazioni, ma come contro il Monterosi allenata la pressione e nel frattempo il Potenza alza la pressione alla ricerca del pareggi. La girandola dei cambi modifica parte degli uomini, ma la squadra di Lerda (in tribuna per squalifica) continua a creare le condizioni del raddoppio: il palo di Vitale e la chance di Chiricò tengono in vita la squadra di casa, che sfrutta l'opportunità trovando la rete del pareggio proprio ai titoli di coda da palla inattiva: la testa di Emmausso svetta più in alto di Giron e beffa Branduani. Il finale è incandescente, con Panico che viene spedito sotto la doccia per un'entrata ritenuta da rosso, apparsa una scelta eccessiva. L'appendice è la punizione di Chiricò dalla sua zolla preferita, ma stavolta la prodezza resta in canna. Così come quel pareggio che profuma di beffa. 

POTENZA 1
CROTONE 1

MARCATORI: 30’pt Gomez (C), 43’st Emmausso (P)

POTENZA: Gasparini; Gyamfi, Matino, Girasole, Rillo; Talia (39’st Belloni), Steffè (14’st Laaribi), Del Pinto; Del Sole (14’st Schimmenti), Caturano, Di Grazia (19’st Emmausso). A disp. : Alastra, Armini, Leggittimo, Polito, Logoluso, Riccardi, Sandri, Verrengia, Masella, Volpe. All. Siviglia
CROTONE: Branduani; Calapai, Cuomo, Bove (22’st Papini), Giron; Awua (34’st Crialese), Petriccione, Vitale (11’st Giannotti); Chiricò, Gomez (34’st Tumminello), Tribuzzi. (22’st Panico). A disp. : Dini, Lucano, Mogos, Rojas, Bernardotto, Pannitteri. All. Lerda
ARBITRO: Carrione di Pistoia

ESPULSI: Panico (C) al 47’st

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati