/ Provincia

Provincia | 09 novembre 2022, 09:39

Liste escluse da elezioni Cutro, Della Rovere: esercizio di democrazia monco

Il candidato del Pd che non potrà partecipare alla competizione: quanto accaduto è successo per superficialità degli uffici comunali. Vedremo se ci sono responsabilità tali da richiedere l'intervento dei nostri legali

Liste escluse da elezioni Cutro, Della Rovere: esercizio di democrazia monco

CUTRO - "Un errore colossale da parte degli uffici preposti al controllo dello svolgimento delle operazioni elettorali diventa causa dell'esclusione di due liste dalla competizione elettorale e questo Cutro non se lo poteva permettere".

Lo ha detto Antonio Della Rovere, candidato a sindaco della lista 'Insieme risolleviamo Cutro' che è stata esclusa definitivamente dalla competizione elettorale dopo la sentenza del Consiglio di Stato.

"Privare una città come Cutro di un confronto democratico, al fine di stabilire a chi affidare il prossimo futuro, mi sembra poco regolare - ha ribadito Della Rovere, candidato scelto dal Pd e che si avvaleva anche dell'appoggio del Movimento 5 Stelle e di altri gruppi politici locali -. Abbiamo cercato di spiegare, allegando la giusta documentazione rilasciata dagli uffici responsabili delle operazioni, sia al TAR che al Consiglio di Stato che quanto accaduto è successo per superficialità degli uffici comunali. Purtroppo non è bastato. Prossimamente vedremo se ci sono responsabilità tali da richiedere l'intervento dei nostri legali".

Per quanto riguarda la partecipazione al voto, Della Rovere dice ai suoi elettori: "Libertà di scelta, certo si tratta di un esercizio di democrazia monco visto che non si ha la possibilità di scegliere tra almeno due proposte di governo della città".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati