Sport - 10 novembre 2022, 10:11

Pallanuoto serie B, la Rari Nantes Auditore ai nastri di partenza: la stagione al via il 3 dicembre

Pallanuoto serie B, la Rari Nantes Auditore ai nastri di partenza: la stagione al via il 3 dicembre

Gli effetti materiali della ripresa da due anni e mezzo di frustrazioni, causati dall’emergenza pandemica, saranno tangibili anche nel mondo della pallanuoto maschile. Dopo diversi anni in cui il Campionato Nazionale di Serie B è partito il weekend successivo alle festività natalizia, quest’anno si cambia. Il via è fissato a Sabato 3 Dicembre 2022.  La Rari Nantes L. Auditore Crotone sarà presente ai nastri di partenza con rinnovata vigoria, fame di vittorie e obiettivi ben chiari. 

Il Campionato nazionale vedrà ai nastri di partenza n. 40 squadre divise in 4 gironi per prossimità territoriale. Tre partite prime del Natale – come detto 3, 10 e 17 Dicembre – e poi, alla ripresa dalla pausa natalizia, un vero e proprio tour de force dal 14 Gennaio sino al 12 Maggio – termine della regular season – con soltanto due pause datate al 25 Febbraio e 8 Aprile 2023. La  Rari Nantes L. Auditore, unica società calabrese iscritta, è inserita nel Girone 4, unitamente a n. 6 compagini siciliane – Etna Waterpolo Catania, Polisportiva Acese Catania, Muri Antichi Catania, Brizz Nuoto Acireale e Ortigia Academy Siracusa– n. 3 compagini campane – C.N. Salerno, Arechi Salerno e Waterpolo Lions Napoli. 

Altra evidenza oggettiva di ripresa sarà il ritorno alla formulazione dei Playoff e Playout, snaturati negli ultimi anni: invero, le prime quattro classificate al termine delle 18 giornate previste (9 d’andata e 9 di ritorno) contenderanno – in incontri di semifinale e finali (andata e ritorno ed eventuale Gara 3) – la promozione in Serie A alle prime quattro classificate del Girone 3.  Altresì l’ultima classificata del Girone sarà retrocessa e la penultima e terz’ultima del girone incroceranno nei playout retrocessione la penultima e terz’ultima del girone 3. 

La Rari Nantes L. Auditore giocherà le proprie partite casalinghe presso l’impianto natatorio olimpionico comunale di Crotone, di cui vanta, in Associazione con la ASD Kroton Nuoto, il servizio, in concessione amministrativa, di gestione e conduzione. Altra importantissima novità per i ragazzi del Presidente Arcuri – ed altro ritorno alla normalità dopo tra anni consecutivi di esilio - che da fine Settembre “sudano” per farsi trovare pronti con l’appuntamento atteso.  

La prima giornata di Campionato vedrà l’Auditore ospite a Catania degli amici dell’Etna Waterpolo del presidente Massimo Di Salvatore. 

Il debutto casalingo è fissato per il 10 Dicembre ospitando la società Waterpolo Lions Napoli, neopromossa che farà parlare tanto di sé quest’anno, considerato come radio-vasca-mercato riferisce circa il roster in allestimento di ottimo livello.

“Questa nostra nuova stagione agonistica con la Prima Squadra - spiega il presidente Vincenzo Arcuri - parte esattamente dal minuto successivo - alle ore 16.05 dello scorso 29 giugno  - al fischio finale con il quale la coppia arbitrale ha sancito il termine di Gara 2 di Finale Playoff a Napoli e quindi la sconfitta e la promozione della nostra contender. Insieme a mio fratello – ndr, Direttore Tecnico – abbiamo provato a trasformare le affrante espressioni facciali dei ragazzi in voglia di riprovarci, in determinazione, in rivalsa sportiva. 

Solo le partite ufficiali ci diranno se ci siamo riusciti. Il Campionato che affronteremo sarà lungo, complicato, ci vedrà impegnati strenuamente in tutte le partite e ci costringerà ad affrontare momenti di esaltazione e di scoramento. Ma la forza del gruppo – su cui conto moltissimo – ci faciliterà il compito.

Quest’anno abbiamo la fortuna di poter contare sul nostro impianto e sulla possibilità che la squadra possa allenarsi insieme e giocare insieme oltre che giocare in città. Questo in qualche modo aumenterà il valore dei singoli e della squadra in sé. 

Gli obiettivi restano gli stessi: dapprima consolidare la presenza di Crotone nel campionato nazionale cadetto di Prima Squadra e di conseguenza delle compagni giovanili. Solo con il confronto continuo a certi livelli sarà possibile accrescere il patrimonio umano, sportivo, atletico, esperenziale. In base ai risultati ottenuti sul campo, evidentemente, potremo ambire a giocarci i posti che riservano i Playoff Promozione e l’eventuale Promozione. Un passo dopo l’altro. Partita dopo partita.   Il continuo confronto con i nostri ragazzi, con le famiglie, con i nostri partner e sostenitori storici, è base, forza e risorse per affrontare ogni circostanza. In un momento storico complicatissimo in tutti i settore a nostro parere solo la condivisione, la collaborazione e l’unione di intenti e impegno può e potrà generare plusvalore. E non vogliamo in alcun modo discostarci da questi principi.”.

La società prima dell’inizio del Campionato renderà noto il proprio roster che come sempre verrà composto da ragazzi crotonesi – che costituiranno lo zoccolo duro e sapranno tramandare la passione, il rispetto, l’educazione, i valori e la resilienza di essere un rari nantes in gurgite vargo pitagorico – e da ragazzi che hanno deciso e decideranno di sposare il progetto. 

Ti potrebbero interessare anche:

SU