Cronaca - 17 novembre 2022, 16:15

Fondi per il turismo crocieristico, Alfa 21 "ringrazia" l'amministrazione Voce per la scarsa considerazione

Fondi per il turismo crocieristico, Alfa 21 "ringrazia" l'amministrazione Voce per la scarsa considerazione

Alfa 21, la società che si occupa di crocieristica, esprime soddisfazione per l’erogazione di 610.000 euro al comune di Crotone da parte del ministero per le infrastrutture, destinati a compensare i mancati ricavi per la città determinati dal blocco del turismo crocieristico nel 2020 a causa dalla pandemia. Ma non nasconde il suo disappunto per non essere stata coinvolta nel piano d'interventi elaborato dall'Ente per migliorare l’accoglienza dei turisti puntando soprattutto alla riqualificazione dei luoghi oggetto dei percorsi di visita.

"Avremmo avuto piacere di fornire il nostro umile contributo segnalando priorità, criticità e ipotesi di lavoro, basate su un’esperienza di 14 anni durante i quali abbiamo seguito le 102 navi e i circa 70.000 passeggeri che hanno fatto scalo a Crotone" scrive la società crotonese di consulenze aziendali. "Nell’affrontare un tema che ci ha visti costantemente impegnati sul campo, se si fosse ritenuto utile avere un momento di condivisione con gli operatori del settore, avremmo evidenziato che la crescita finora realizzata nel mondo delle crociere è stata frutto sia della capacità di accoglienza offerta, sia di un’azione di marketing territoriale ".

Entrambi gli aspetti, accoglienza e marketing, "sono essenziali per dare ulteriore spinta al territorio rispetto alle compagnie di navigazione" prosegue Alfa 21, stigmatizzando il "modo discontinuo da parte degli enti territoriali" di portare avanti l'azione di marketing territoriale, ma dichiarandosi "a disposizione qualora ci sia interesse da parte dell’amministrazione comunale ad acquisire un contributo, nella convinzione che una sana pianificazione territoriale debba basarsi sul confronto con chi vive in concreto lo specifico ambito su cui si intende intervenire".

Ricordando "i limiti e gli imbarazzi offerti" da questo "territorio bello e dannato", la società conclude assicurando che "nel frattempo, anche per l’anno a venire in cui assisteremo ad un’ulteriore crescita degli arrivi, continueremo a fare il nostro lavoro: rispondendo alle richieste delle compagnie di crociera, collaborando con i principali tour operator italiani, assistendo i passeggeri che esploreranno la città e il suo hinterland".

Ti potrebbero interessare anche:

SU