/ Sport

Sport | 29 novembre 2022, 16:21

Taranto-Crotone, Lerda torna in panchina dopo la squalifica: "La vittoria il nostro unico obiettivo"

Taranto-Crotone, Lerda torna in panchina dopo la squalifica: "La vittoria il nostro unico obiettivo"

Il record di punti nei campionati professionistici dopo 15 turni. Una medaglia da sfoggiare ma che Franco Lerda preferisce mettere da parte, perchè alle porte incombe la sfida contro il Taranto e sono vietati cali di concentrazione. E gli esami arrivano subito visto che il Crotone scenderà in campo mercoledì 30 novembre (fischio d'inizio alle 18) in Puglia, con l'allenatore che tornerà a sedere in panchina dopo aver scontato le tre giornate di squalifica.

Eppure il rendimento del Crotone è davvero sostenuto, anche se non sufficiente per stare più in alto di tutti. Ma i risultati restano di pregio, e così le 12 vittorie e i 37 punti accumulati rappresentano una prima volta assoluta per i campionati professionistici: "I numeri fano piacere, però dobbiamo guardare oltre. Ovvero focalizzarsi sulla partita successiva, e ora il nostro pensiero è al Taranto. Che resta una trasferta molto insidiosa. Noi naturalmente dobbiamo fare il massimo per vincere, l'unico vero nostro obiettivo, al di là dei numeri". A livello di uomini, Lerda può tirare un enorme sospiro di sollievo. Tutti abili e arruolati ad eccezione del febbricitante Giannotti: "Sì stiamo bene. Abbiamo anche recuperato pienamente Chiricò che alla vigilia della partita col Latina aveva trascorso una notte difficile. Anche Kargbo va meglio così come la caviglia di Mogos. Solo Giannotti ha accusato sintomi influenza e non fa parte dei convocati. Per quanto riguarda la formazione, se stanno tutti bene un'idea generale ce l'ho in testa".

Crotone costretto sempre a 'mille' vista l'andatura del Catanzaro. Una condizione non sempre facile da contenere:  "Il nostro obiettivo è sempre quello di vincere. La vittoria è la somma di tanti piccoli sacrifici che si fanno durante la settimana. Il campionato è lungo e difficile, non c'è niente di scontato per quanto la classifica possa dire altro visto il distacco delle prime tre. Ed anche il Taranto rappresenta un cliente molto complicato, soprattutto in casa dove ha raccolto cinque vittorie nelle ultime sei uscite, migliorando di molto il suo rendimento da quando ha cambiato allenatore. Peraltro conosco l'ambiente di Taranto, difficile ma stimolante". 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati