/ Regione & oltre

Regione & oltre | 21 dicembre 2022, 19:12

Elettrificazione ferrovia ionica, Mammoliti chiede audizione commissario straordinario

Il Consigliere del Pd vuole delucidazioni sul ritardo nell'esecuzione dell'opera i cui lavori sono iniziati nel 2018 e che si sono bloccati alla galleria di Cutro

Elettrificazione ferrovia ionica, Mammoliti chiede audizione commissario straordinario

Il Consigliere regionale del Partito democratico Raffaele Mammoliti ha inviato al Presidente della IV Commissione permanente del Consiglio regionale una formale richiesta per la calendarizzazione di un’audizione del Commissario straordinario per i lavori di elettrificazione della rete ferroviaria Sibari – Catanzaro Lido e del competente Assessore regionale “al fine di informare, a mezzo della stessa Commissione, il Consiglio regionale in merito al cronoprogramma aggiornato dell’opera e, specificatamente, in merito a quale sia lo stato di avanzamento dei lavori relativi alla elettrificazione della rete ferroviaria, dell’eliminazione dei sottopassi e del superamento delle problematiche relative alla galleria ricadente nel comune di Cutro”.

Nella comunicazione il Consigliere Mammoliti ricorda che “la Calabria soffre di un deficit infrastrutturale assai grave che diventa, a dir poco, drammatico se si guarda al versante ionico della stessa regione, con una strada come la 106 che si è meritata negli anni l’appellativo di ‘strada della morte’ e una ferrovia a binario unico non elettrificato”. “In questo quadro - continua la lettera dell’esponente PD - nel 2017, Regione Calabria, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italia (RFI) sottoscrivevano un protocollo d'intesa per l’adeguamento e la velocizzazione della linea ferroviaria ionica. Il protocollo comprende la realizzazione di interventi per 477 milioni e, specificatamente, la velocizzazione ed elevazione a rango C di tutta la linea ionica al fine di consentire un aumento della velocità media di percorrenza, l’eliminazione di passaggi a livello con la realizzazione di opere viarie alternative, il rinnovo dove necessario di scambi e di binari, la costruzione di nuovi sottopassi e il rifacimento di alcuni di quelli esistenti, la riqualificazione di alcune stazioni.”

“I lavori di elettrificazione della tratta ferroviaria Sibari-Catanzaro Lido – scrive ancora Mammoliti – hanno avuto inizio il 30 agosto 2018 e avrebbero dovuto concludersi entro il 2023. Nel giugno 2021, in ragione dei ritardi accumulatisi, l’allora Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile ha commissariato le opere relative alla Ferrovia Jonica tra Catanzaro Lido e Sibari con l’obiettivo di portare a termine l’elettrificazione della tratta Sibari – Catanzaro Lido entro il 2023” Nonostante l’intervento del Commissario – conclude Mammoliti – i lavori non sembrano aver avuto la necessaria accelerazione e, in ragione di ciò, appare oltremodo opportuno che il Consiglio ascolti dalla voce del Commissario gli aggiornamenti sullo stato di attuazione dell’importante opera infrastrutturale e sulla sua conclusione”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati