/ Sport

Sport | 26 novembre 2023, 19:29

Crotone-Potenza, Zauli orgoglioso: "Vittoria meritata, ma bisogna spingere sempre più forte"

Crotone-Potenza, Zauli orgoglioso: "Vittoria meritata, ma bisogna spingere sempre più forte"

L’abito delle grandi occasioni per una esibizione speciale. L’outfit di Lamberto Zauli ha colto nel segno, e la vittoria ottenuta contro il Potenza potrebbe rappresentare una svolta futura. Sia sul dresscode che sul campo…”E’ stata un’ottima affermazione – esordisce il tecnico - una bella vittoria che ci permette di stare vicini alle prime. Autostima che viene dai sette risultati utili, naturalmente non contenti del gol subito, perchè poi nel finale può succedere di tutti. Ma è stata una vittoria meritata, costruita da una squadra compatta, che ha creato tante occasioni, determinata, cattiva su ogni contrasto. Ce la godiamo, ma siamo consapevoli che bisogna ancora spingere tanto. La archiviano, consci comunque che qualche punto per strada lo abbiamo perso, ma altrettanto consapevoli che la stagione è ancora lunga. E la prossima deve essere ancora meglio. Questo deve essere il nostro spirito e noi siamo già avanti, concentrati verso Catania e poi Brindisi”.

“La testa domina tutto – entra nel dettaglio l’allenatore, i ragazzi hanno giocato per voler vincere, sempre concentrati. E questo ci fa ben sperare per il prosieguo. Questa deve essere la strada giusta e non dobbiamo perderla. A livello fisico i ragazzi stanno acquisendo una condizione importante, frutto del lavoro intenso svolto in precedenza”.

 

Una gara impeccabile, ad eccezione di un finale che ha messo a rischio il buon esito della produzione: “Giocavamo contro una buona squadra – spiega Zauli - Loro hanno avuto un paio di occasioni, noi siamo una squadra che prova a proporre e qualcosa concede. Le nostre occasioni sono state tante, e quindi sono felice”. Sui singoli, dopo aver elogiato la prova collettiva e del tandem Tumminello e Gomez, a segno entrambi, l’allenatore spende parole d’elogio per Vinicius, sorpresa di giornata: “Ha fatto davvero un’ottima partita, ci dà caratteristiche che altri non hanno. Si è fatto trovare pronto, è un ragazzo umile, giusto che è entrato bene  nel gruppo. Sa giocare a calcio ma deve spingere ancora sull’acceleratore perché non bastano poche partite, ma un percorso lungo e continuo”.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati