/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 06 dicembre 2023, 17:32

Cinema, "L'altra via", Giuseppe Pacenza incontra i compagni di scuola del Filolao

Liceo scientifico Filolao Crotone, da sinistra: Giuseppe Gallo, Giuseppe Pacenza e Fausto Verginelli (Foto Giovanni Amoruso)

Liceo scientifico Filolao Crotone, da sinistra: Giuseppe Gallo, Giuseppe Pacenza e Fausto Verginelli (Foto Giovanni Amoruso)

È stata presentato e proiettato martedì sera, alla sala Raimondi, il film calabrese ‘L’altra via’ scritto e prodotto da Giuseppe Gallo per Verso Features e Picture show, con il sostegno della fondazione Calabria Film Commission e il patrocinio dell’assessorato cultura e spettacolo della città di Catanzaro. Protagonisti della pellicola Fausto Verginelli e Giuseppe Pacenza giovane attore crotonese selezionato al primo provino tra 60 concorrenti al teatro Politeama di Catanzaro.

Nel giorno dell’anteprima crotonese, Giuseppe, oggi studente del liceo scientifico Filolao, ha incontrato i suoi compagni di scuola nell’auditorium ‘Santo Emilio Candigliota’ del Filolao insieme a Giuseppe Gallo e Fausto Verginelli i quali hanno raccontato come è nato il film, dai provini alla formazione del cast fino alle riprese. E' “un film che tratta tanti argomenti, c’è la Calabria degli anni ’90, gli episodi di bullismo, la passione sportiva per il calcio, le scommesse, il riscatto sociale” ha spiegato il produttore Gallo alla platea di studenti e docenti del liceo.

Ma soprattutto c'è la grande amicizia tra Andrea Viscomi, calciatore a fine carriera interpretato da Fausto Verginelli, e Marcello, interpretato da Giuseppe Pacenza, il cui sogno è quello di dare calci ad un pallone. E sarà questa amicizia a riscattare il protagonista che, nei guai con le scommesse illegali, intraprenderà un’altra via.

“È stata una bellissima esperienza" ha dichiarato il coprotagonista Verginelli. "A partire dal provino, il vero gioco è stato quello di rapportarsi con i ragazzi per selezionarne uno. Giuseppe è stato quello che ha fatto scattare la vibrazione. Lui ha una grande fluidità, è entrato subito nell’arte della recitazione e dell’improvvisazione”.

Girato a Catanzaro, città natale del produttore, Gallo si è ispirato alla figura calcistica di Massimo Palanca, così come la squadra del Collidoro richiama la città dei tre colli.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati