/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 07 gennaio 2024, 08:00

"Fotografie rubate al telefono" dal 12 gennaio la mostra di Emilio Arnone

"Fotografie rubate al telefono" dal 12 gennaio la mostra di Emilio Arnone

CROTONE - Si intitola "Fotografie rubate al telefono - Frammenti di memorie" la mostra fotografica di Emilio Arnone che sarà in anteprima a Crotone nella Casa della Cultura per una settimana a partire dal 12 gennaio 2024. L'esposizione, promossa dall’assessore alla Cultura Nicola Corigliano, rappresenta un viaggio unico attraverso 12 anni di esperienze raccolte nella memoria dei telefoni del fotografo.

Emilio Arnone ci invita a immergerci in un universo visivo dove le immagini non sono solo frammenti di scatti casuali, ma vere e proprie finestre aperte su storie, emozioni e momenti intrisi di significato. Attraverso le parole di Wim Wenders, "fotografare è sempre un atto bidirezionale", si apre una prospettiva inedita: dietro ogni inquadratura si celano mille sfumature, racconti nascosti dietro porte chiuse, finestre sbarrate e luoghi ormai solo ricordati. Questa esposizione non è solo un insieme di foto, ma un viaggio fluido e irregolare che ci conduce attraverso la relazione di Arnone con il viaggio, il cinema, la fede e lo sguardo verso l'umanità. La quotidianità diventa straordinaria, oltrepassando la superficie dell'immagine per svelare un mondo di emozioni autentiche. Le fotografie, realizzate con dispositivi tecnologici accessibili a tutti, ci trasportano nella magia dell'ordinario catturato dalla macchina fotografica che portiamo sempre con noi: lo smartphone.

"Fotografie rubate al telefono" celebra la vita di tutti i giorni come uno specchio della realtà, una dimostrazione del potere della visione e della tecnologia fusi in un'unica forma d'arte. È un invito a guardare al di là della superficie, a scoprire la magia celata nell'apparente normalità. Arnone, sottolinea che la maggior parte delle immagini, sono state influenzate dalle canzoni che riproduceva in sottofondo, come se Lou Reed, per dirne uno, indirizzasse il suo sguardo, contribuisse in qualche modo al processo creativo. Questa esposizione promette di rivelare la bellezza insospettata che ci circonda ogni giorno, offrendoci uno sguardo unico sul mondo attraverso l'obiettivo di uno smartphone. Un ringraziamento speciale all’Associazione Culturale Krotografia, per aver accolto questo progetto con il solito entusiasmo che da sempre lì contraddistingue. La mostra sarà inaugurata venerdì 12 gennaio 2024 presso la Casa della Cultura alle ore 17:30. 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati