/ Sport

Sport | 09 gennaio 2024, 11:29

Ceccherini: l'errore più grave al Var è il mio gol annullato in Crotone-Cagliari

Ceccherini: l'errore più grave al Var è il mio gol annullato in Crotone-Cagliari

La svista dell'arbitro Fabbri e del Var Nasca, che non hanno visto l'evidente fallo per l'altrettanto evidente gomitata di Bastoni a Duda in Inter-Verona, non è il più grave errore arbitrale da quando c'è il Var come ha sostenuto l'ex arbitro Mauro Bergonzi. E' stato fatto di peggio. Se Fabbri non è neppure andato a vedere la moviola sul fattaccio Bastoni-Duda, c'è un arbitro che ha annullato un gol regolare dopo averlo visto e rivisto al Var. Si tratta di Paolo Tagliavento. A ricordarlo sulla sua pagina instagram è stato l'ex difensore rossoblu, Federico Ceccherini che ha recuperato dai tristi ricorsi il suo gol annullato per un inesistente fuorigioco in Crotone-Cagliari.
"No l'errore più grave è stato in Crotone-Cagliari quando Tagliavento mi ha annullato un gol regolare per fuorigioco con l'utilizzo del Var e siamo retrocessi" scrive Ceccherini.

E' accaduto in Crotone-Cagliari del 28 gennaio 2018. Minuto 91 di una partita che era sul risultato di 1-1. Su un cross dalla destra Ceccherini in posizione regolare salta e devia in rete. Incredibilmente l'arbitro Paolo Tagliavento viene richiamato al Var per verificare un possibile fuorigioco e... annulla strozzando la gioia dei tifosi del Crotone. Le immagini riviste più volte successivamente non mostrano alcun fuorigioco del difensore. Eppure quella sera di gennaio 2018 arbitro e Var videro qualcosa che non c'era. Ecco perché l'errore di Tagliavento è più grave di quello di Fabbri: l'ormai ex arbitro allora vide le immagini del Var ma, chissà perché, vide anche un fuorigioco inesistente. Un paradosso se si pensa a quello che è accaduto sabato 6 gennaio in Inter-Verona dove non è stato visto quello che, invece, era evidente a tutti. 

Per l'episodio di Crotone-Cagliari - che, a conti fatti, costò la retrocessione ai rossoblù calabresi che con tre punti in più sarebbero rimasti in serie A - lo stesso Tagliavento in una intervista alla Gazzetta dello Sport  ammise il grave errore. 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati