/ Sport

Sport | 25 gennaio 2024, 15:14

Zauli: "La cessione di Petriccione? Sono dinamiche del mercato, ma l'ambizione resta intatta"

Zauli: "La cessione di Petriccione? Sono dinamiche del mercato, ma l'ambizione resta intatta"

La consapevolezza di una rinuncia che pesa. Ma inevitabile e quasi obbligata. Il tema Petriccione occupa quasi per intero l'antivigilia dellla sfida di Cerignola, con Lamberto Zauli sollecitato sul tema, caldissimo e che procura logiche conseguenze sul prosieguo della stagione. Ma l'allenatore, al netto del rimpianto di veder partire il proprio numero 10, è lucido e consapevole di un'operazione alla quale era impossibile opporsi. E che non influirà, a suo dire, sulla prosecuzione della corsa dei rossoblù verso la promozione.

"Il mercato presenta situazioni spesso imprevedibili. Noi non ci siamo svegliati il primo gennaio con l'intenzione di cedere Petriccione. Anzi, per noi era uno dei punti di forza. Poi si sono create delle dinamiche che hanno portato ad una cessione diventata ad un certo punto inevitabile. Ma questo non significa lanciare un messaggio negativo alla piazza, perchè nonostante una cessione che può fare anche rumore, la società farà di tutto per mantenere alta l'ambizione. La proprietà ha voglia e passione di essere competitivi sempre, e non è questa operazione a cambiare la nostra via. Sarà diversa, certo, anche perchè è arrivata nel bel mezzo di una stagione e con obiettivi in corso. Ma il calcio è così da una vita e dobbiamo starci dentro".

La cessione rientra anche in un contesto emergenziale che costringe l'allenatore a scelte quasi obbligate anche per la sfida di Cerignola. Con Vinicius ultimo della lista e in dubbio. Ma Zauli non cerca alibi: "Non conto gli assenti, ma quelli che ci sono. E sono convinto che daranno ancora di più. Ci stiamo giocando tanto, e il mio auspicio è di vivere questa parte della stagione con il supporto di tutta la città. L'ambizione resta intatta a vogliamo condividerla insieme ai nostri tifosi per un traguardo che speriamo di raggiungere".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Abbonati