La Regione corre in aiuto dei balneari: finanziamenti fino a 50mila euro

È stato pubblicato in via definitiva, sul portale Calabria Europa della Regione, l’avviso per il sostegno alla riqualificazione e all’innovazione degli stabilimenti e delle strutture balneari marittime. La misura ha una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro, a valere sul Pac Calabria 2014/2020.

Le domande per il finanziamento – informa una nota del dipartimento regionale al Turismo e allo Sviluppo economico – vanno presentate dalle ore 10 del 14 maggio fino alle ore 18 del 26 maggio, attraverso il modulo allegato e utilizzando, tassativamente, la piattaforma informatica. È possibile presentare una sola domanda di aiuto, sulla base delle tipologie di intervento previste, con un importo totale delle spese ammissibili non inferiore a 30mila euro. L’importo massimo del contributo concedibile è pari a 50mila euro.

L’avviso è rivolto alle microimprese che esercitano l’attività di gestione degli stabilimenti e delle strutture balneari marittime (codice Ateco 93.29.20) in regime di regolare concessione. “In un periodo contrassegnato dall’emergenza Covid-19 – aggiunge la nota – si vuole raggiungere l’obiettivo di rilanciare l’offerta turistica balneare attraverso interventi di riqualificazione e innovazione degli stabilimenti e delle strutture balneari e marittime. È prevista la concessione di un aiuto, sotto forma di contributo in conto capitale, sulla base di una procedura valutativa a sportello”.

“Stiamo investendo nella ripartenza delle nostre attività, in particolare nel settore turistico” puntualizza l’assessore al Lavoro, Sviluppo economico e Turismo, Fausto Orsomarso. “Sostenere la riqualificazione degli stabilimenti balneari, già dalla prossima estate, ci consentirà di migliorare ulteriormente l’accoglienza dei visitatori, con l’auspicio che possano arrivare numerosi, così come avvenuto durante la scorsa stagione”.