A Torre Melissa esposte le nuove opere #negativoépositivo di Mario Vetere

TORRE MELISSA – Resterà aperta fino al 22 luglio la mostra #negativoépositivo del maestro Mario Vetere, allestita nella Torre Aragonese di Melissa. L’evento rientra nel calendario estivo organizzato dalla giovane Amministrazione Comunale, guidata da Raffaele Falbo, e la serata inaugurale del 18 luglio si è avvalsa dell’intrattenimento musicale a cura dei fratelli Contosta , con degustazione di vini e prodotti tipici locali.

Vetere, artista che vive e lavora a Strongoli, espone le opere della nuova collezione #negativoépositivo. Si tratta di particolari dipinti realizzati con una tecnica inventata da Vetere che sta ottenendo numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero e che risale addirittura a Leonardo da Vinci: anche il grande genio usava infatti sfumare le Crete colorate con i polpastrelli delle dita. A questo Vetere ha aggiunto lo studio dei colori in negativo. Le sue opere sono perciò fruibili non solo ad occhio nudo, ma svelano tutta la loro potenza artistica quando li si guarda tramite lo schermo di un qualsiasi dispositivo (smartphone o tablet) invertendo i colori. Nell’era digitale, Mario Vetere ha voluto fondere un’antica tecnica alla tecnologia, per avvicinare anche i più giovani all’arte.

La nuova collezione #negativoépositivo sarà visitabile a Torre Melissa fino al 22 luglio, dalle 21 a mezzanotte. Prossime tappe, i Vicoli degli Artisti a Martina Franca e la partecipazione alla Florence biennale, in ottobre a Firenze.