Acqua, il prefetto richiama Sorical e Congesi: mettetevi d’accordo

CROTONE – Le  problematiche relative all’erogazione dell’acqua nella provincia di Crotone, che hanno determinato e continuano a produrre sensibili riduzioni nella erogazione idrica, sono state al centro di un incontro nell’ufficio territoriale del Governo. Intorno al tavolo, convocati dal prefetto Tiziana Tombesi, i rappresentanti di Sorical, Congesi ed i sindaci dei comuni interessati.

“Il prefetto ha richiamato l’attenzione dei partecipanti al tavolo sulla necessità di superare la fase emergenziale intraprendendo un percorso virtuale che consenta di risanare l’esposizione debitoria verso le società, utilizzando qualsiasi strumento messo a disposizione dalla normativa per il recupero dei crediti” informa una nota.  Inoltre, ha “sollecitato i sindaci a combattere ogni forma di illegalità nell’utilizzo abusivo di un bene essenziale qual è l’acqua ed a sensibilizzare, con ogni mezzo, i cittadini al pagamento delle utenze, anche al fine di consentire al consorzio Congesi di corrispondere quanto dovuto per la fornitura di acqua grezza alla Sorical”.

“Al termine della riunione, anche su proposta del commissario straordinario del Comune di Crotone – prosegue la nota – è emersa la necessità che i comuni che costituiscono il consorzio Congesi s’incontrino, al fine di formulare una proposta di rientro dalla esposizione debitoria nei confronti della società Sorical e per individuare un percorso da condividere che consenta di eliminare le problematiche evidenziate”.