Aeroporto salvo, la Regione liquida 2 milioni di euro

Aeroporto Sant'Anna, tursmo con Ryanair

Il Dipartimento regionale allo “Sviluppo economico” ha emesso il decreto di liquidazione, a favore dei Comuni interessati della provincia di Crotone, con cui e’ stato anticipato l’8% dell’annualita’ 2011 ed il 15% delle somme relative all’annualita’ 2012, provenienti dalle royalties idrocarburi, per un ammontare di circa due milioni di euro, finalizzati alla proroga dell’esercizio provvisorio dello scalo aeroportuale “S.Anna” di Crotone. Il Decreto di liquidazione segue, con largo anticipo rispetto alla scadenza prevista, l’impegno assunto dalla Regione nel corso dell’ultima riunione, presieduta dal Presidente della Regione Mario Oliverio, con i sindaci di Crotone, Crucoli, Melissa, Ciro’, Ciro’ marina, Strongoli, Isola Capo Rizzuto ed il Commissario prefettizio di Cutro, svoltasi solo venti giorni fa. Nei prossimi giorni, i Comuni destinatari delle risorse, dovranno provvedere al trasferimento del somme alla curatrice fallimentare della societa’ aeroportuale che, a sua volta, potra’ continuare a gestire l’attivita’ dello scalo. “L’infrastruttura aeroportuale di Crotone – ha detto il Presidente Mario Oliverio – assume un ruolo strategico per un vasto comprensorio. Il rilancio dell’aeroporto costituisce, per la Regione, una priorita’ e per questo abbiamo assunto concrete iniziative, affinche’ sia garantita l’attivita’. La cooperazione dei Comuni della Regione e’ un fattore decisivo ed un punto di forza per la crescita del territorio”.

(26 ottobre 2015)


Ulteriori notizie sull’edizione de il Crotonese in edicola da martedì 27 ottobre 2015