Agostinelli nominato presidente dell’Autorità portuale di sistema

GIOIA TAURO – L’ammiraglio Andrea Agostinelli è il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Tirreno meridionale e dello Ionio. Lo ha nominato oggi il ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, a seguito della specifica procedura che ha visto l’intesa del presidente della Regione Calabria, Antonino Spirlì, e la successiva autorizzazione delle commissioni Trasporti della Camera e del Senato.

Alla guida dell’Autorità portuale di Gioia Tauro dal 6 novembre 2015 nelle vesti di commissario straordinario, Agostinelli si è dedicato in questi anni particolarmente al rilancio dello scalo portuale di Gioia Tauro che è “tornato così ad essere il primo scalo di transhipment d’Italia, aperto anche all’intermodalità grazie all’avvio del gateway ferroviario” ricorda una nota diramata dalla sede centrale della Piana. “Stessa attenzione – sostiene la nota – Agostinelli ha rivolto ai porti ionici di Crotone e Corigliano Calabro, grazie anche alla ridefinizione della relative politiche di sviluppo, attraverso un lavoro sinergico con le Istituzioni, nello studio di adeguamento tecnico funzionale dei relativi piani regolatori portuali”.

Con il decreto ministeriale si completa il passaggio dalla vecchia Autorità portuale di Gioia Tauro alla nuova ‘Autorità di sistema portuale dei mari Tirreno Meridionale e Ionio’, che avrà una più ampia circoscrizione di competenza. Al suo interno, oltre i porti di Gioia Tauro, Taureana di Palmi, Crotone, Corigliano Calabro, che ricadono, rispettivamente, nelle province di Reggio Calabria, Crotone e Cosenza, entra a farne parte anche lo scalo di Vibo Marina in provincia di Vibo Valentia.