Alla Lega Navale il 3 luglio la Book therapy, quando i libri aiutano a guarire

CROTONE –  Il prossimo 3 luglio, alle ore 18,30, presso la sede della Lega Navale di Crotone si terrà un’interessante iniziativa dal titolo “Book therapy, medicina per l’anima”, organizzata dalla sezione provinciale di Crotone della Lilt, Lega tumori, dall’associazione culturale MutaMenti in collaborazione con LNI.
I libri sono un valido supporto per la depressione, l’ansia, il declino cognitivo, ma anche in oncologia, come prevenzione del bullismo e – grazie ad Harry Potter – nell’inclusione del diverso. Numerosi studi sostengono che la biblioterapia può essere di grande supporto e accelerare la guarigione tanto che entra sempre più spesso nei reparti di ospedale e anche in rianimazione.
La book-therapy esiste  davvero, si basa sugli studi dello psichiatra gallese Neil Frude e viene riconosciuta dal National Health Service. Ad illustrare i benefici della book therapy sarà Tonia Colella, psicologa Lilt Crotone.Nel corso dell’incontro, si terrà la presentazione del libro “Cellule sane in agrodolce” di Simone Savarese. L’autore racconta la propria storia, vissuta insieme alla moglie minacciata da un glioblastoma. La narrazione nasce per caso dalla raccolta di disegni, pensieri e dialoghi, buttati giù in due anni e mezzo, dalla scoperta della neoplasia alla rinascita.
Gli eventi sono narrati in chiave realistica, a tratti sarcastica, drammatica, umoristica, conditi da visioni e azioni surreali. Simone Savarese nasce a Crotone il 23 aprile del 1974. Compie studi artistici conseguendo il diploma presso l’accademia delle belle arti di Catanzaro. Pittore, scultore e fumettista, attualmente vive ad Arezzo dove insegna Arte nelle scuole secondaria di primo grado.
Nel corso della serata interverranno Damiano Falco, presidente provinciale Lilt, Giovanni Pugliese, presidente LNI Crotone, Patrizia Pagliuso, presidente associazione MutaMenti. Intermezzi musicali a cura di Giancarlo Cuomo e Gianni Ciampà.