Alluvione Crotone, Voce chiude tutte le attività. Nei quartieri a rischio evacuate 100 famiglie

CROTONE – Il sindaco Vincenzo Voce ha disposto la chiusura di tutti gli esercizi pubblici, attività commerciali, supermercati e uffici pubblici, salvaguardando i servizi essenziali, con decorrenza immediata e per tutta la giornata di domani 22 novembre 2020. La decisione è stata presa per l’emergenza meteo in corso ed in considerazione del peggiorare delle condizioni metereologiche nelle prossime ore.
Ai fini precauzionali sarà effettuata la messa in sicurezza di nuclei familiari (circa 100) residenti in zone a rischio alluvione (quartieri Gabelluccia, Lampanaro, Margherita, Gabella, Trafinello, Fondo Gesù) presso strutture dove riceveranno assistenza, con particolare riguardo ed isolamento per persone eventualmente positive al Covid.
Le famiglie in questione, possono in caso difficoltà, contattare il numero 0962 921700.

Dalle 3 di questa notte a Fondo Gesù 78 famiglie sono senza energia elettrica. Un guasto ha interessato la cabina centrale dell’Enel sommersa d’acqua. Visto il perdurare delle condizioni meteo avverse il guasto non può essere riparato. Pertanto a queste famiglie è stato riferito che resteranno senza energia elettrica ancora per molto. Nelle case si stanno utilizzando le candele ed iniziano a scaricarsi i cellulari. Sale l’inquietudine all’idea di rimanere isolati. In molti non hanno nemmeno il riscaldamento e l’acqua calda prodotta da scaldini elettrici.