Antica Kroton, avviati i lavori, prospezioni dietro il Tribunale

antica kroton, università del salento, earth, archeologia preventiva, magna greciah

CROTONE – I lavori del progetto Antica Kroton sono praticamente iniziati. Da diversi giorni sono in corso gli interventi di archeologia preventiva con l’utilizzo di tecnologie non invasive. L’obiettivo è l’individuazione, attraverso indagini geofisiche, georadar ed geomagnetometriche, di depositi archeologici nell’area urbana, dal quartiere settentrionale dell’antica colonia magnogreca nell’area industriale fino a quello meridionale nel cuore del centro cittadino.

Ed è proprio dal quartiere settentrionale che la Earth (Environmentre Archaeology Research Topography Heritage) di Lecce – spin-off dell’università del Salento con cui il Comune ha stipulato una convenzione – ha avviato lunedì scorso le indagini, interrotte dal maltempo e poi riavviate e concluse tra mercoledì e giovedì scorsi. Sabato 20 luglio toccherà invece alla Campitella, l’area degradata che gravita intorno a Chiusa Caivano, da anni trasformata in un grande parcheggio abusivo (nella foto).

A questo proposito, da piazza della Resistenza è già partita un’ordinanza che istituisce dalle sei di domani mattina il divieto di transito e di sosta su tutta l’area ubicata tra il mercatino rionale di via Manna, il Palazzo di giustizia e l’asilo Comunale di via De Mille; contestualmente, dispone la chiusura fino alla fine dei lavori, prevista in giornata, de gli ingressi da via Dei Mille, via Bologna, via Manna e dall’incrocio di questa con via Panella, davanti alla sede del Pd.

Successivamente le prospezioni si fermeranno per una settimana. Riprenderanno alla fine del mese, quando la Earth srl si sposterà con i suoi sosfisticati mezzi d’indagine a piazza della Resistenza e sul parcheggio dietro la sede centrale di Poste Italiane, per la toponomastica ufficiale (visto che anche al Comune lo hanno dimenticato) piazza Francesco Mantegna, agente della Stradale medaglia d’oro al valore civile nato a Crotone nel 1947 e morto ventisei anni dopo a Napoli in seguito ad un incidente stradale mentre era in servizio.