Aperto hub vaccinale all’aeroporto, Sperlí: in tutta l’Asp vaccinate 120 mila persone

CROTONE – Undici postazioni vaccinali, due per le anamnesi ed una capacità di somministrare almeno 300 dosi al giorno. Sono questi i numeri dell’hub vaccinale ubicato al primo piano dell’aerostazione Pitagora al quale si accede da un ingresso separato dalla zona passeggeri in modo da non interferire con le attività legate allo scalo aeroportuale. Solo l’uscita dall’hub vaccinale è comune con quella dedicata ai passeggeri. È un hub destinato alle fasce più giovani di popolazione visto che per accedervi bisogna fare due rampe di scale e non ci sono sistemi per ingresso dei disabili.

In occasione dell’inaugurazione si è svolto un open day con vaccinazioni senza prenotazioni per i primi 300 a presentarsi all’hub. E’ stato un ragazzo di 33 anni di Isola Capo Rizzuto il primo a vaccinarsi. Dal pomeriggio di venerdì 11 giugno ci si può prenotare sulla piattaforma inserendo il codice postale di Isola Capo Rizzuto: 88841.
L’hub vaccinale allestito dalla Protezione civile regionale, anche grazie alla disponibilità di Enac e Sacal, è gestito dall’Asp di Crotone che ha messo a disposizione il personale medico e sanitario.
“E’ importante poter disporre in questa area della provincia di Crotone di un punto vaccinale che potesse venire incontro alle esigenze di questo bacino di utenza” ha detto Antonio Agruso vicario della Protezione civile regionale aggiungendo che “abbiamo allestito questo hub grazie alla collaborazione dell’Asp e dei volontari della prptezione civile”. Supportano l’organizzazione diverse associazioni di volontariato: la Prociv Italia di Isola Capo Rizzuto, le Prociv Arci di Belvedere Spinello ed Isola Capo Rizzuto, Fare Ambiente Isola, Isola Ambiente Apnea, Guardie ecozoofile.
I punti vaccinali sono abbelliti con gigantografie ‘turistiche’ che riportano le immagini di Capocolonna e di Le Castella. Quasi stand turistici anche in prospettiva di eventuali aperture ai turisti. Lo dice anche il commissario dell’Asp di Crotone, Domenico Sperlì: “Questo è un ulteriore servizio che potrebbe anche essere promosso per incentivare la vaccinazione di chi viene in vacanza qui da noi. E’ il quinto hub vaccinale nell’Asp di Crotone che ha portato avanti una campagna vaccinale che alla giornata di ieri ha portato al risultato di vaccinare con la prima dose circa 120 mila persone di cui 9.000 provenienti da fuori provincia. Siamo intorno al 78% della popolazione residente che è un dato in linea se non superiore a quello nazionale. Alcune fasce come gli over 80 hanno una copertura molto alta oltre l’87%”.
Sperlì ha sottolineato l’importante sforzo organizzativo dell’Asp per il quinto hub. “L’impegno è notevole, le risorse umane non sono infinite. Stiamo facendo grandi sacrifici e colgo occasione per ringraziare tutti gli operatori. Se abbiamo raggiunto questi risultati è grazie a loro”.