Cirò Marina, salvata rara aquila minore ferita ad un’ala

CIRO’ MARINA – Un’aquila minore ferita ad un’ala è stata soccorsa in località Fatagò tra Cirò e Cirò Marina da un allevatore del posto, Vincenzo Morise, che l’ha salvata dall’attacco di due volpi. Morise è stato attratto da alcuni strani movimenti nella zona dove pascolavano le sue mandrie e, incuriosito, è andato a vedere trovando il rapace ferito a terra, mentre due volpi si stavano avvicinando per attaccarlo considerato che non poteva più volare. L’allevatore ha capito che si trattava di un animale importante considerato che quel tipo di rapace non l’aveva mai visto dalle nostre parti. Così è intervenuto scacciando le due colpi e soccorrendo il rapace.

L animale è stato portato allo studio del medico veterinario Giuseppe Bruno di Cirò Marina che ha visitato il rapace riscontrando la frattura dell’omero dell’ala sinistra. Il medico ha quindi avvisato Mario Pucci, esperto della Lipu, che ha eseguito il riconoscimento del rapace: si tratta di un’aquila minore (Hieraaetus pennatus). Un uccello molto raro in Calabria che per questa specie è solo una terra di passaggio nelle sue migrazioni verso la più calda Africa.

Con molta probabilità l’aquila minore si è fatta male mentre stava cacciando e volando ad alta velocità in picchiata verso la preda, ha urtato qualche ostacolo (ad esempio il filare di una vite) fratturandosi l’ala.  Il rapace è stato successivamente reso in consegna dal presidente del Wwf Crotone, Paolo Asteriti per il trasporto fino al Centro recupero animali selvatici (Cras) di Catanzaro. Le foto sono di Carlotta Lacroce.