Archivio storico Crotone, completati restauro e digitalizzazione

CROTONE – Oltre 1.800 documenti dell’archivio storico comunale sono restaurati e digitalizzati grazie al progetto realizzato dal Comune di Crotone che nell’estate del 2018 si era classificato al primo posto tra quelli da finanziare attraverso i fondi comunitari e per questo aveva ottenuto 20 mila euro dalla Regione Calabria ai quali si è aggiunto il contributo comunale di 2.230 euro.

Mercoledì 27 novembre l’assessore alla cultura del Comune di Crotone Valentina Galdieri, ha presentato il risultato del progetto che ha permesso il restauro ed il recupero di documenti che erano stati danneggiati da incendi e la digitalizzazione di migliaia di atti il più antico dei quali risale al 1740. Il lavoro è stato svolto con la collaborazione della Soprintendenza archivistica regionale ed eseguito dalla restauratrice Clementina Nucera dell’azienda Scriptamanent di Reggio Calabria e dall’azienda Sinapsys di Catanzaro rappresentata da Fabrizio Merola. L’opera di digitalizzazione permetterà a breve di poter consultare i documenti anche on line appena verrà allestita l’apposita pagina sul sito internet del Comune. I documenti contenuto nell’archivio storico vanno da quelli del castasto onciario della seconda metà del 700 agli atti del Comune degli anni 80 (un documento diventa storico dopo 40 anni). L’archivio storico, grazie a questo progetto, è stato dotato anche di un tavolo tablet attraverso cui consultare i documenti senza toccarli, di uno scanner aereo per riprendere i documenti da fornire eventualmente su richiesta.

“Il lavoro fatto dal mio assessorato – ha detto Valentina Galdieri –  è stato quello di rimarcare in questi mesi il concetto d’identità e storia. Qui ci sono documenti affascinanti che permettono proprio di riscoprire l’identità e di tuffarsi nella storia della  nostra Cotrone”.

L’assessore ha ringraziato quanti lavorano all’archivio storico:  Valeria Cassano, dell’ufficio cultura ed i dipendenti Antonio Siclari e Silvana Sotira.

Ulteriori approfondimenti su il Crotonese in edicola da venerdì 29 novembre.