Atletica, ottima performance di Antonio Carvelli alla maratona di Firenze

A un mese dalla maratona di Amsterdam il crotonese Carvelli si presenta a sorpresa alla 36° Firenze Marathon. Erano 9 mila gli atleti domenica mattina a Firenze per la 36° edizione della maratona di Firenze.
La vittoria in campo maschile è andata all’etiope Sahlesilassie Bekele in 2 ore 10’14”, crollato a terra subito dopo il traguardo di piazza Duomo, felice ma esausto, dopo aver chiuso a soli 4 secondi dal suo primato personale. Secondo il keniano Asbel Kipsang (2h11’55″).
Incontenibile, inarrestabile, determinato e pieno di energie, ancora una volta il podista rosso blu riesce a bloccare il crono di una maratona e i suoi 42 chilometri al di sotto del famoso muro delle 3 ore.
Antonio Carvelli tesserato col G.S. Interforze Torino e sponsorizzato dal brand Asics in qualità di FrontRunner che lo scorso 20 ottobre ha partecipato alla maratona di Amsterdam, a distanza di un mese ha partecipato alla 36° Asics Firenze Marathon chiudendo la maratona in 2 ore 55’31”, ormai è una garanzia sulla distanza regina, tanto da essere invitato alle maratone per la sua costanza e dote nel saperle gestire e chiudere in un tempo straordinario.
Sentito subito dopo la gara, Carvelli dice. “Ci tenevo a essere a Firenze subito dopo la maratona di Amsterdam, avevo intenzione di sfruttare la preparazione della maratona olandese per correre un’altra maratona in minor tempo e ci sono riuscito, e devo dire anche molto bene. Sono stato felice del crono di chiusura che ancora una volta mi ha fatto capire quanto valgo e ciò che posso fare nelle lunghe distanze”. Il prossimo appuntamento è adesso la maratona di Pisa in programma a dicembre.