Berlusconi ricorda Jole “grande amica e parlamentare”

LAMEZIA TERME – “Quella di oggi sarebbe solo una giornata bellissima per la voglia di vincere le prossime elezioni per riscattare la Calabria se non fosse che oggi la Regione torna al voto perché ci ha lasciato prematuramente la nostra Jole Santelli che è stata una grande amica, è stata un’ottima parlamentare e aveva iniziato un lavoro eccezionale per rimettere in sesto una regione che, a causa del malgoverno della sinistra, aveva letteralmente toccato il fondo. Il fondo delle classifiche di vivibilità”. Così Silvio Berlusconi, collegato telefonicamente (“non sono lì con voi perché i medici mi hanno suggerito di non di partecipare ad eventi pubblici ancora per qualche giorno), ha ricordato Jole Santelli nel giorno della presentazione del candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Calabria, Roberto Occhiuto.

La Santelli “aveva trovato – ha aggiunto – una situazione drammatica: la Calabria ha il peggior tasso di disoccupazione in Italia, un’arretratezza endemica dimostrata dal fatto che, per esempio, l’età media dei treni regionali è di 30 anni, le principali reti ferroviarie non sono ancora elettrificate, il 40 per cento dei rifiuti finisce nelle discariche per mancanza di impianti. Soprattutto è la Regione con il più alto tasso migratorio italiano: nell’ultimo anno sono stati ben 6.383 i calabresi che hanno lasciato la loro regione, quasi tutti giovani che emigrano per studiare o per lavorare”. “Una Regione insomma – ha concluso Berlusconi – dove i cittadini hanno perso la speranza. Noi abbiamo provato a restituirgliela con Jole prima e con Nino Spirlì, che Jole aveva scelto come suo vice e ha retto la Regione in questi mesi difficili, poi. E lo ringrazio per il suo impegno e per il suo lavoro”.