Bracccianti extracomunitari trattati come bestie: denunciati due fratelli crotonesi

Il Nas di Cosenza, nel corso di un’ispezione effettuata all’interno di due aziende agricole nella zona di Cutro nella provincia di Crotone, ha scoperto che i proprietari avevano assunto regolarmente quattro cittadini extracomunitari per poi sottoporli a turni di lavoro massacranti, facendoli persino alloggiare all’interno di un manufatto fatiscente privo di finestre, servizi igienici e acqua corrente. I titolari si sono giustificati spiegando che l’alloggio in cui vivevano prima i diendenti, tutti indiani,m era stato danneggiato dal maltempo di questo inverno e, per questo, erano stati provvisoriamente spostati inqulla che ai carabinieri dle Nas è apparsa più una stalla che un alloggio.
I responsabili, due fratelli crotonesi di 37 e 42 anni, che risultano con precedenti di polizia, sono stati denunciati in stato di libertà con l’accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, nonché mancata sorveglianza sanitaria dei lavoratori dipendenti.