Cade intonaco da solaio all’Ipsia di Crotone, l’aula chiusa già da aprile per criticità

CROTONE – Era stato già inibito l’accesso al laboratorio scolastico dell’Ipsia Barlacchi di Crotone dal cui solaio nei giorni scorsi è avvenuto un cedimento di intonaco. Lo precisa in una nota la Provincia di Crotone spiegando che nei mesi scorsi – grazie ad un finanziamento ministeriale  per indagini e verifiche dei solai e controsoffitti di dieci edifici scolastici – aveva fatto eseguire una serie di monitoraggi dalla Sismlab s.r.l., Spin-off dell’Unical.
Le attività di controllo, approfittando anche del periodo di chiusura delle scuole per la pandemia, sono state avviate a marzo del 2021 dando priorità a tutti i plessi dell’Ipsia di Crotone. “Il 16 aprile 2021 la SismaLab – scrive la Provincia – durante l’attività di rilievo effettuata sugli intradossi dei solai dell’edificio ha rilevato e segnalato all’Ente intermedio criticità su alcune specchiature e sugli intradossi in un’aula adibita a laboratorio. Precauzionalmente e con l’ausilio del personale scolastico sono state perimetrate le aree inibendo l’uso dell’aula interessata”.
Un provedimento che, sottolinea la Provincia di Crotone “è da ritenersi ancora in essere, con conseguente non accesso e non utilizzo dell’aula da parte del personale scolastico e degli studenti” in attesa che venga effettuato un intervento di messa in sicurezza. Lo scorso 20 settembre 2021, proprio in quell’aula – chiusa da aprile -, si è verificato un cedimento dell’intonaco e di parte dei laterizi costituenti il solaio nelll’aula/laboratorio dell’Istituto.