Campionato Italiano Gran Turismo Endurance, Fuoco trionfa al Mugello

La determinazione, il coraggio, la tenacia, la tecnica e l’esperienza di Antonio Fuoco, lo portano alla vittoria, assieme a Stefano Gai, della gara del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance, tenuto ieri pomeriggio sul circuito automobilistico fiorentino del Mugello. Con la gara d’ieri si è concluso il Campionato Italiano Gran Turismo gara Endurance, 2019, che ha visto affiancare, nell’ultimo appuntamento di stagione, Antonio Fuoco, il pilota 22enne cariatese, collaudatore della Ferrari, con il 33enne milanese Stefano Gai, alla guida della Ferrari 488, numero 27, dell’AF Corse, delle scuderie Baldini di Piacenza, nella gara Endurance. L’equipaggio Fuoco-Gai, partito dal secondo posto, conquistato nelle prove ufficiale di sabato scorso, è riuscito a vincere contemporaneamente la gara e a far vincere il campionato a Stefano Gai, quindi, come si sul dire con una fava hanno preso due piccioni. Ricordiamo che nel Campionato Italiano Gran Turismo la gara Endurance dura tre ore, divisa in tre frazioni di un’ora, senza soluzioni di continuità. La prima parte della gara è stata condotta impeccabilmente da Fuoco, che ha consegnato la macchina a Stefano Gai, quando era al secondo posto. Il pilota milanese, durante tutta la sua gara è riuscito a mantenere la seconda posizione, fino al momento della riconsegna dell’autovettura al pilota calabrese, per l’ultima frazione di gara. Fuoco durante lo sprint finale, fatto tutto d’un fiato, ha sempre mantenuto la seconda posizione alle spalle di Vito Postiglione, operando nei suoi confronti una lotta serrata sino a vincere la gara ed anche il campionato, al compagno di scuderia. Il secondo posto è andato all’equipaggio composto da Vito Postiglione e Jeroen Mul, della scuderia Imperiale Racing su Lamborghini GT3P e il terzo classificato è stato l’equipaggio composto da Stefano Colombo, Francesca Linossi e Daniel Zampieri.